CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

CHICO

4129 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  17:05:48  Guarda il profilo di  Visita il Sito di CHICO  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di Joker

aggiungiamo per non dimenticare anche la tragedia del cansiglio del 2008(?), ove perse la vita Fernando Rossetto con la sua storica Alfa GT.



2007
Torna all'inizio della Pagina

franco

1306 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  18:16:43  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Buonasera Franco,
Sul sito Bergrennen in Deutschland....
Torna all'inizio della Pagina

Ronnie72

1698 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  18:20:45  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
... al triste elenco aggiungiamo “Noris”, ovvero Giacomo Moioli , su Porsche 908 alla Malegno-Borno 1972, William Saladini, Nevegal 1973, su BMW 2000.
Torna all'inizio della Pagina

omar

305 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  18:27:42  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
allora, e dico putroppo allunghiamo l'elenco: anno 1991 Cuglieri La Madonnina - Vittorio Mazzella Peugeot 205 1.3 gr n

e poi così per dovere di cronoca anche se non in gara PIERO LA PERA....
Torna all'inizio della Pagina

Giaur

3711 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  18:28:31  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Forse ne mancherà anche qualcun'altro, ma non è questo il punto!
L'elenco è significativo comunque ed il fatto che pochi siano stati a conoscenza del decesso di Miroslav lo è altrettanto!
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  18:31:45  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Riordino questi nomi che sembrano degni di un cimitero monumentale, più che di gare in salita. L'intento non è assolutamente provocatorio, ma almeno diamo dignità a degli essere umani che hanno perso la vita in gare automobilistiche in salita..

29.07.1950 Joe Fry/GB - Blandford, Freikaiser formule
26.06.1952 Ian Struthers/GB - Bo Ness, Allard J2 sport
16.12.1953 Basil Cook/ZA - Burman, MG formule
21.07.1955 J.D. Sleeman/AUS - Bouley Bay, Cooper formule
17.06.1956 Paul Flickinger/USA - Mount Equinox, Maserati 4CL F1
11.09.1960 John Forbes-Clark/GB - Prescott, Cooper 43 F2
22.05.1964 Mike Gray/GB - Barbon, Cooper Chevrolet formule
08.06.1968 Lodovico Scarfiotti/I - Rossfeld, Porsche 910
1972 - Giacomo Moioli, su Porsche 908 alla Malegno-Borno
1973 - William Saladini, Nevegal, su BMW 2000
01.07.1973 Daniel Rouveyran/F - Mont Dore, March 721 F1
1981 Gérard Nectoute/F - Cagnotte, March formule
1981 Dominic Laurent/F - Balaives, Ralt F2
25.07.1982 Guglielmo Di Simone/I - Coppa Sila, Osella PA3
08.09.1982 Norrie Galbraith/GB - Doune, March 782
19.08.1984 Karl Jordan/D - Hauenstein, March 812 F2
1986 - Paolo Gargano Macchia Monte Sant'Angelo Sport Prototipo
1988 Maurice Sutter/F - Sewen Alfeld, Martini formule
1991 Vittorio Mazzella - Peugeot 205 1.3 gr n Cuglieri La Madonnina
05.08.1995 Marc Colton/GB - Craigantlet, Pilbeam MP72 formule
1996 Attilio Broccolini - Orvieto
28.09.1997 Marc Regal/F - Tarbes-Osmets, Lola T90/50 F3000
30.08.1998 Pavel Kurka/CZ - Benecko, Formule Mondial
03.06.2000 Fabio Danti/I - Caprino-Spiazzi, Osella PA20S
2000 Amadio/I- Pedavena
29.08.2004 Ueli Schoch/CH - Oberhallau, VW Polo
26.06.2005 Adriano Parlamento/I - Vallecamonica, March F3
08.10.2006 Josu Ugarte/E - Urraki, Reynard F3000
2007 Fernando Rossetto Cansiglio Alfa GT.
04.05.2008 Miroslav Fajkus/CZ - Nám#283;š#357; nad Oslavou, Lola F3000
13.07.2008 Yves Feilner/B - Marchin, Renault Clio
26.07.2008 Luboš Opolský/CZ - Osek-Dlouhá Louka, Honda Civic
24.08.2008 Ernst Zahnd/CH - Massongex, Renault Clio
15.08.2010 Lionel Regal/F - St. Ursanne, Reynard 01L
19.06.2011 Miroslav Kme#357;/SK - Levo#269;a, Subaru Impreza WRX STi
11.07.2011 Georg Plasa/D - Rieti, BMW 134 Judd

------------------

08.06.1968 Lodovico Scarfiotti/I - Rossfeld, Porsche 910
1972 - Giacomo Moioli, su Porsche 908 alla Malegno-Borno
1973 - William Saladini, Nevegal, su BMW 2000
25.07.1982 Guglielmo Di Simone/I - Coppa Sila, Osella PA3
1986 - Paolo Gargano Macchia Monte Sant'Angelo Sport Prototipo
1991 Vittorio Mazzella - Peugeot 205 1.3 gr n Cuglieri La Madonnina
1996 Attilio Broccolini - Orvieto
03.06.2000 Fabio Danti/I - Caprino-Spiazzi, Osella PA20S
2000 Amadio/I- Pedavena
26.06.2005 Adriano Parlamento/I - Vallecamonica, March F3
2007 Fernando Rossetto Cansiglio Alfa GT.
11.07.2011 Georg Plasa/D - Rieti, BMW 134 Judd

------------------
Vi prego, se avete notizie certe, di fornire anche il nome degli spettatori deceduti durane manifestazioni in salita..... Penso sia molto difficile trovare traccia di questi appassionati purtroppo, magari però il ricordo personale o la conoscenza diretta o indiretta di alcuni può aiutare.....

La motivazione è la stessa..... dignità a delle persone che dopo scomparse sono state ingiustamente dimenticate.....

Forse leggere nome e cognome, insieme ai numeri apocalittici, dovrebbe indurre alcuni lettori a maggiore riflessione in merito all'argomento trattato!

Modificato da - pietris il 14/07/2011 19:44:30
Torna all'inizio della Pagina

omar

305 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  18:32:35  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
25.07.1982 Guglielmo Di Simone/I - Coppa Sila, Osella PA3

ed ora che vedo l'elenco postato da Franco noto anche Guglielmo De Simone che perì in prova con l'Osella Pa/6 Ford Cosworth 1.6 bianco verde di papà Uccio, il quale dovette abbandonare, proprio quando lottava per il campionato con Re Mauro, la gara per cordoglio, l'unico che non se la senti di partire, morì carbonizzato.....
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  18:36:45  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di omar

25.07.1982 Guglielmo Di Simone/I - Coppa Sila, Osella PA3

ed ora che vedo l'elenco postato da Franco noto anche Guglielmo De Simone che perì in prova con l'Osella Pa/6 Ford Cosworth 1.6 bianco verde di papà Uccio, il quale dovette abbandonare, proprio quando lottava per il campionato con Re Mauro, la gara per cordoglio, l'unico che non se la senti di partire, morì carbonizzato.....



omar è indicativo dell'ambiente di cui discutiamo, vero...?

Modificato da - pietris il 14/07/2011 18:37:17
Torna all'inizio della Pagina

omar

305 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  18:41:20  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
putroppo caro Pietris, mi sa che mi duole il cuore, ma devo darti tremendamente ragione.....
Torna all'inizio della Pagina

Hutch

2655 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  18:49:25  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Hutch  Rispondi Citando
Attilio Broccolini a Orvieto
Torna all'inizio della Pagina

CHICO

4129 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  19:27:49  Guarda il profilo di  Visita il Sito di CHICO  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di Hutch

Attilio Broccolini a Orvieto



1996
Torna all'inizio della Pagina

Marco tutto salite

6525 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  20:00:36  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Avevo gia' visto questa lunga lista in un sito straniero,per la sicurezza sono stati fatti degli enormi passi avanti,infatti se vedete da allora ad oggi i decessi sono diminuiti se si considera l'aumento delle prestazioni che ci sono state,pero' evitare sempre tutto e' impossibile.
Torna all'inizio della Pagina

Ronnie72

1698 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  20:30:14  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di pietris

...
Vi prego, se avete notizie certe, di fornire anche il nome degli spettatori deceduti durane manifestazioni in salita..... Penso sia molto difficile trovare traccia di questi appassionati purtroppo, magari però il ricordo personale o la conoscenza diretta o indiretta di alcuni può aiutare...




Riguardo gli spettatori ... Cronoscalata della Marmolada sabato 8 luglio 1995 , durante le prove ufficiali Fabiola Bellenzier, 34 anni di Alleghe (BL), ed un’amica furono investite da una sport mentre stavano scendendo su un prato adiacente al percorso, in quel tratto quasi rettilineo, per la Bellenzier il decesso fu istantaneo, mentre l’amica venne ricoverata in elicottero all’ospedale di Belluno in serie condizioni ma per fortuna se la cavò, stavano rientrando da un' escursione dai boschi soprastanti.
Con il drammatico incidente ebbe fine la breve storia della Cronoscalata della Marmolada.

Commissari di percorso ... prove ufficiali Pedavena-Croce d’Aune 9 settembre 2005 , Gianluca Frizzarin perde la vita coinvolto dall’uscita di strada della Clio V6 di Kunze mentre stava assistendo la Saxo di Saponari, lo stesso Saponari ne avrà per diversi mesi.
Torna all'inizio della Pagina

ArmaLetale

8303 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  21:13:21  Guarda il profilo di  Rispondi Citando



tutti uniti dalla stessa passione
Torna all'inizio della Pagina

nopper

1782 Messaggi

Inviato il 14/07/2011 :  21:25:16  Guarda il profilo di  Visita il Sito di nopper  Rispondi Citando
Percorsi:
Interessante l'idea di Giaur riguardo l'inserimnto di varianti "artificiali".
Come già accennato da qualcuno sarebbe cosa saggia porre un limite di velocità massima che si ritiene possa essere compatibile con le prestazioni date dalla vetture "regine". Poniamo, per esempio, di decidere che la velocità massima raggiunta non deve essere superiore ai 180 km/h. Bene, allora una volta scelta una tipologia di vetture che non raggiunga tale velocità troppo rapidamente, bisogna immediatamente agire sui percorsi.

Ritengo i tempi siano maturi per abbandonare le chicane, come fin'oggi viste, costituite da barriere solide o gomme disposte trasversalmente alla strada... La funzione è ben compiuta, ma innescano davvero una quantità spropositata di toccate, danni consistenti alle vetture o veri e propri incidenti. Senza contare i tanti problemi riposizionamento, specie al sopraggiungere di vetture intervallate da meno di 30 secondi: scene di pericolo sono abbastanza frequenti. A parere mio si dovrebbe andare verso una concezione di "circuiti semi-permanenti", ovvero la realizzazione di qualcosa che possa servire davvero alla competizione, e diventi parte integrante del tracciato, onde evitare che l'albo d'oro risulti colmo, anno per anno, di diciture che elencano le modifiche al percorso (2 chicane, 3 chicane, percorso ridotto...).
Pertanto, operando nei punti dove andrebbero installate le chicane si potrebbe agire su 3 livelli:

1-dove possibile (prati, bosco pianeggiante, presenza di piazzali od incroci) anzichè montare le barriere, si crea una piazzola di dimensioni il più generose possibili, che possa ospitare una "divagazione" del tipo Cividale Castelmonte: ( http://www.youtube.com/watch?v=0hL6GtAZdAo ) o meglio una strada esterna, tipo zona pic-nic o sosta, come Chamorousse ( http://www.youtube.com/watch?v=IRJlQ5dUgUE minuto 1:40 ). E' un tipo di intervento che può tornare utile anche alla normale viabilità e costituirebbe una soluzione, a livello di costituzione, definitiva per il percorso.
2-Se un intervento di tali dimensioni non fosse possibile, si potrebbe optare per la costruzione di una semplice, sufficientemente lunga, piazzola di sosta. Ad esempio se la montagna risulta essere scosciesa, e risulta necessario operare uno scavo a monte, oppure una estensione a "balcone" a valle, si potrebbe ricavare una piazzola lunga una ventina di metri, e larga 2-3 metri, che possa permettere l'ausilio di una variante "più ampia" (approfondisco in seguito). Anche in questo caso, risulterebbe essere un intervento ANCHE utile per la viabilità.
3-infine, qualora la posizione non lo permettesse (case, strapiombi, assoluta mancanza di fondi), si rimarrebbe nella sede della strada, ma sempre con un nuovo tipo di "chicane".

Ovviamente i percorsi che riuscissero a intervenire come nei punti 1, 2 andrebbero premiati dai rapporti ispettivi...a discapito di quelli che si limitassero al punto 3.

Veniamo ora alla "barriera" vera e propria. Mi chiedevo, non sarebbe possibile, anzichè l'utilizzo di barriere, creare qualocosa di più professionale, più sicuro, meno invasivo, e banalmente più "bello" ?
Non guardate i particolari di realizzazione, ma intendo qualcosa di questo tipo:


Un cordolo artificiale, fissato all'asfalto tramite perni o viti, (come i comuni dossi) ma molto più smussato e graduale, e con un altezza alla parte alta non superiore ai 7-8 centimetri. Insomma, non un ostacolo, non un estensione del tracciato, ma un "limite" della chicane non dannoso. Al suo estremo si potrebbero posizionare dei coni, o meglio dei paletti flessibili,magari di gomma, alti 40, 50 cm in modo che siano ben visibili anche dalle vetture "basse" e che abbiano la funzione di segnalazione. I cordoli non devono essere tagliati o saltati di brutto, e un eventuale "toccata" alla bandella posta al loro estremo dovrebbe comportare penalità in secondi.

Non credo la spesa sarebbe insostenibile, specie perchè la soluzione sarebbe poi pronta per gli anni a venire. Ovviamente, anche se per praticità non ne ho "costruito" degli esempi, l'opzione vale oltre che per la strada anche per l'allargamento a piazzole di sosta o piazzole o viette...evitando cosi gomme, jersey, e barriere di vario tipo, se non all'esterno. La lunghezza, l'angolazione, la larghezza sarebbero ovviamente specifiche per lo scopo di costruzione. Ovvero, se è sufficiente un rallentamento si può rimanere nel caso visibile, altrimenti si può costruire qualcosa più simile al "toboga" di Cividale, per ottenere un rallentamento deciso.

Riguardo alle vetture, riferendomi al momento alla sola soglia della velocità massima "consentita in gara", credo che tra le biposto le Cn2 potrebbero rispecchiare la soglia peso-potenza richiesta, mentre devo purtroppo rilevare che le E2M 2000, esempio la Tatuus S2000 hanno raggiunto (causa i motori liberi) velocità che a sono superiori al target voluto...
Pertanto, come suggerisce da più di qualcuno, potrebbe essere buona l'idea di avere un gruppo Cn, con vetture fino a 2000cc e motori di serie da una parte, e dall'altra i gruppi E2M,E2B con vetture monoposto e biposto con motorizzazioni libere, ma fino a 1600cc. Si manterrebbe così la "poesia" del canto dei motori preparati...

Onde non allungare troppo la risposta rimando ad una prossima volta le mie personali proposizioni riguardo telai, estrattori, ali, appendici, E1, E2Sh...




Grazie a tutti per aver ripreso questo topic con enfasi, mi pare un modo corretto, rispettoso e costruttivo di reagire....
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000