CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

feroni

9 Messaggi

Inviato il 12/07/2011 :  21:51:48  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Secondo me si dovrebbe riguardare anche la sicurezza delle macchine, in special modo le vetture E1. Non tanto per il brutt avvenimento di Domenica, ma perche la categoria è stata creata con un intento e, come al solito si è travisato.
Mi spiego meglio:
L'alfa dtm, di Pandolfi & co. è perfetta, la ferrari di Isolani idem, perche correttamente dimensionate alle potenze e sollecitazioni a cui sono sottoposte; Ma cosa mi dite di (Scusate, non mi piace menzionarlo, ma devo) una Bmw serie 1 che al posto del motore 2000 ha un judd 3200! oppure una 500 con un motore V8? secondo voi la struttura è stata collaudata per tali sforzi?

F.P.
Torna all'inizio della Pagina

Giaur

3711 Messaggi

Inviato il 12/07/2011 :  22:05:23  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
L'episodio di Plasa dimostra che non c'è nessuna possibilità di rendere sicure le salite al 100% perchè una parete rocciosa da prendere in pieno sta in tutte le salite. Faccio un esempio che credo possa spiegare meglio: su quanti tornanti si arriva a velocità elevata e poi si percorrono a velocità limitata? E se in quei casi, invece, per una qualche causa, il pilota non avesse la possibilità di ridurre la velocità ed impostare il tornante ed andasse dritto che succederebbe? Poi, l'ho detto tante volte, c'è da lavorare ogni giorno anche sui percorsi, ma su tutti i percorsi, e chi si permettesse di ipotizzare sicura una qualsiasi salita sarebbe non degno della minima considerazione.
Contemporaneamente, e più facilmente, occorre pensare a ridurre le potenze e smetterla di inseguire questo mito della velocità, delle elaborazioni estreme, di tutto ciò che sia eclatante e "spettacolare" che porta a dei paradossi regolamentari, a confronti carichi di tensioni e polemiche, a pensare che 200 Cv siano una bazzecola... come solo l'esaltazione e la perdità del senso della realtà possono favorire.

Modificato da - Giaur il 12/07/2011 22:09:32
Torna all'inizio della Pagina

CALIBRA16V

34259 Messaggi

Inviato il 12/07/2011 :  22:06:33  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Appunto feroni e giaur, appena possibile scrivero' pure dei gruppi relativi alle turismo, alle granturismo, alle biposto e monoposto, delle attuali cilindrate, ecc. ...insomma dei "paletti" che (mi piacerebbe) andrebbero messi per limitare certe folli prestazioni.
Torna all'inizio della Pagina

feroni

9 Messaggi

Inviato il 12/07/2011 :  22:12:48  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
il problema delle "vittime della decelerazione" non ha soluzione.
Vie di fuga ed altri rimedi derivati dagli autodromi non sono applicabili sul 102% dei tracciati del mondo! Perciò si deve intervenire su un altra componente, un alternativa potrebbe essere quella di diminuire la velocità media, ma mi rendo conto che diventerebbe uno slalom, e perderebbe tutto il fascino della specialità

F.P.
Torna all'inizio della Pagina

CHICO

4129 Messaggi

Inviato il 12/07/2011 :  22:24:39  Guarda il profilo di  Visita il Sito di CHICO  Rispondi Citando
Bisogna intervenire sui rapporti peso potenza...vuoi correre con un prototipo? vuoi fare lo splendido... Bbene anche 200 Cv ma con 600 Kg di peso etc etc... il punto è che in pochissimi metri si raggiungono velocità elevatissime...
Io ho avuto la fortuna di essere nato con i vecchi GrN e 160 Cv sui 1048 di peso della mia Astra spesso mi hanno portato la strizza alle parti Bbasse..forse per intensità anche meglio di un CN2.
La vecchia Trofeo era il compromesso giusto 535Kg e 160 Cv divertente e con tanti grattacapi di meno e soprattutto se c'erano più vetture la carica agonistica era appagata....
Insomma basterebbe poco che ce vò???
Ovviamente queste sono le mie esperienza andrebbe benissimo qualsiasi altro mezzo con rapporti simili

Modificato da - CHICO il 12/07/2011 22:25:38
Torna all'inizio della Pagina

stenmark1972

1527 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  10:39:53  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Io dico la mia, sicuramente impopolare sicuramente soggetta a critiche dai più, ma viviamo TEORICAMENTE in un paese democratico, in cui c'è libertà di pensiero.
Qui non si tratta più di Alfa piuttosto che BMW o MERCEDES, le corse in salita sono per loro natura prive o quasi, di vie di fuga quindi per ridurre al minimo i rischi (badate dico al minimo, e non eliminare!)bisogna lavorare si sui tracciati, ma anche soprattutto come già gli altri amici del forum hanno evidenziato su pesi, potenze e prestazioni delle vetture.
Qualcuno ha parlato di ridurre le medie, e secondo me è già un buon punto di partenza, certo si rischia di snaturare la competizione, ma forse in qualche caso ne vale la pena, e poi bisogna cominciare ad accarezzare l'idea di considerare percorsi più tortuosi meno veloci più adatti ad una competizione in salita.
Per quello che invece concerne gli standard di sicurezza delle vetture, quanto già fatto in termini di roll-bar cinture sedili ed abbigliamento (collare casco ecc.) credo che sia già sufficiente, la direzione da prendere dovrebbe essere quella delle potenze e dei pesi come anche Chico faceva osservare.....i vecchi gruppi N-A-B/Supersalita e CN2 non erano poi così malvagi! Magari si può pensare a far crescere "sana e robusta" la Racing Start, limitare il Gruppo A tornare ad una E1 "continentale" più vicina alla vecchia supersalita.......formule e prototipo con cilindrata massima di 2000cc.......per il resto chi vuole dare sfogo a cavalli cilindrate superiori elaborazioni ultralibere, beh in Italia ci sono fior fiore di autodromi, anzi a volte mi viene la tentazione di mollare le salite per fare giusto un paio di corse in pista......ma questa è un'altra storia.
Cerchiamo, noi piloti della domenica o di serie "C" che dir si volgia di farci sentire, di puntare i piedi, di essere solidali costruttivi, propositivi,perchè quello che è successo non sia del tutto inutile!
Torna all'inizio della Pagina

ZAKSPEED

6629 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  11:01:59  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Per favore, non incominiciamo a buttare la croce sulla BMW di PLASA, per via del suo peso limitato, rispetto all'enorme potenza....sarebbe successo ad un prototipo....avremmo detto le solite scontate cose su fondo piatto, flangiatura, effetto suolo, rapporto peso potenza, ecc, ecc.


La salita, come disciplina, perdona molto meno, rispetto al circuito, ove esistono le vie di fuga, punto e basta!!
Torna all'inizio della Pagina

CHICO

4129 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  11:20:44  Guarda il profilo di  Visita il Sito di CHICO  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di ZAKSPEED

La salita, come disciplina, perdona molto meno, rispetto al circuito, ove esistono le vie di fuga, punto e basta!!



Quindi carissimo Zak che si fa ci si affida al caso e si lascia tutto com'è??
O si cerca di impedire di raggiungere + di 200 Km in pochissimi metri???
Certo la casualità è svariatissima ma io ricordo una Escort GrA ( confermate ) finire dritta dritta nel punto del povero Georg con esiti diversi... forse perchè ci è arrivato più piano???
Eh si mi sa proprio di si....
Raffaele ovviamente non è polemica nei tuoi confronti figurati ma un pò di coscienza da parte di tutti e soprattutto di chi ci regola non guasterebbe......
Ripeto c'è competizione anche con i carrelli per la spesa tanto il vincitore è sempre uno solo chi fa secondo e giù di li la volta dopo si impegnerà di più...
Torna all'inizio della Pagina

Marco tutto salite

6525 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  12:39:34  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Torno a scrivere oggi,perche' in questi giorni di idee non ne avevo dopo la tragedia del Terminillo.Mi sembra che mi sono gia' espresso sulla sicurezza e sono piu' dalla parte di Zackspeed,per me anche se le velocita' sono alte,non e'il problema della velocita' negli incidenti mortali.In salita le vie di fuga ce ne sono poche,ma questo e' come sempre stato,se vedete ci sono anche gravi incidenti nello sci con morti,nel ciclismo a basse velocita' e tanti altri esempi,si puo' morire anche a 100 all'ora con una forte decelerazione da 100 a 0 KM orari contro una pianta,percio' per me non e' quello il problema.Altro esempio,la boxe,li sono fermi,ma basta un pugno al punto giusto e ti ammazza,percio' penso che non ci sia molto da fare,mettere tutti i guard rail doppi e tripla lama sia esterni che interni alla salita,reti,gomme balle di paglia e quant'altro ancor di piu' di adesso e le chicane nei lunghi rettilinei per spezzare le velocita'oltre questo non vedo rimedi. Le auto sono pericolose,cosi come le moto,le bici ed altro ed ogni tanto capita qualche incidente mortale.Come al solito questo e' il mio pensiero,che puo' essere condiviso o meno,ma io la vedo cosi. Vi dico un ultima cosa,se vi ricordate l'incidente mortale di Dale Ernhardt in America con le Nascar,andava piano,eppure l'impatto in un certo modo gli e' stato fatale.
Torna all'inizio della Pagina

stenmark1972

1527 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  12:54:43  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Questa volta NON sono d'accordo, correre in salita non vuol dire candidarsi ad un futuro da Kamikaze!
Nel tragico punto ahimè ci sono stati altri incidenti, e tra l'altro occorsi a persone che conosco, ebbene, loro domenica saranno di nuovo al via di una corsa, forse saranno stati più fortunati, ma certamente le loro auto non erano così performanti.
L'incidente a cui fa riferimento Chico è quello relativo alla Escort Cosworth gr.N/A di Ciccalè Maruccio, lui riuscì ad arrampicarsi sulla roccia anziche sbatterci contro, ovviamente per via di una velocità minore.
A tutti noi piacciono i bolidi e le macchine superperformanti, (prototipi compresi) ma credo che ora sia necessario agire con la testa e non con il cuore!
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  12:56:48  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Ci sono, per il momento.. mi limito a leggere, cercando di riorganizzare le idee.... dopo una tragedia che mi ha colpito.... più di quanto pensassi...
Vi avverto però..., e non è una minaccia, che quando tornerò a scrivere su questo topic non sarò più accomodante, se lo sono mai stato..., le questioni devono essere trattate con la massima chiarezza.... Per il momento mi limito ad una constatazione..... durissima, ma necessaria.....
I Piloti fino al dieci luglio scorso dove sono stati....?
Tolte rare eccezioni....., gli altri cosa hanno fatto in cinque anni di escalation?

Torna all'inizio della Pagina

LEGALE

7218 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  13:00:07  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
La salita, come disciplina, perdona molto meno, rispetto al circuito, ove esistono le vie di fuga, punto e basta!!
.......questa e la conclusione da sottoscrivere....
Torna all'inizio della Pagina

Marco tutto salite

6525 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  13:06:32  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Per il povero Plasa al terminillo prima di esprimermi aspetto di sapere dalle autorita'come sono andate le cose,perche' se c'e' stato un malore del pilota oppure un cedimento meccanico il discorso cambia,penso che non ci sia stato un errore del pilota,se poi il discorso e' in generale,mi sono gia' espresso.
Torna all'inizio della Pagina

Hutch

2655 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  14:27:22  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Hutch  Rispondi Citando


In realtà a Ciccalè andò diversamente.
Lui semplicemente fece una frenata di 200 m. andò dritto per dritto e non prese la roccia, bensì la montagna erbosa e semplicemente seguendo l'andatura dello stato dei lughi si fermò.
Nel caso di Plasa è andato tutto storto e questo mi fa pensare con alte probabilità che ci sia stato un malore o un cedimento meccanico perchè quell'incidente è innaturale come dinamica.
Cristiano, tu che sei conterraneo di Gianlindo e Alfredo che lì in anni diversi hanno sbattuto, puoi chiedere a loro cosa ne pensano? perchè anche ammesso (e sono certo che non sia così) che il nostro caro amico abbia invertito la esse finale del rettilineo del campeggio con la curva Lelli (come forse fecero Gianlindo e Alfredo) l'urto doveva avvenire lateralmente e non frontalmente.
L'unica possibilità dell'urto frontale è quella di Ciccalè e allora non ci sarebbe stata la roccia, ma l'erba della montagna che lì degrada verso la strada.

Questo incidente, più ci penso e più ne sono certo, è un insieme di eventi imprevedibili.

Uso le parole che mi ha detto ieri il mio fraterno amico Saxo "Giusè, la verità è che quando qualche anno fa ha sbattuto nella parte bassa Faggioli il Buon Dio aveva gli occhi aperti, mentre con Plasa si è distratta un attimo".

Questo ovviamente non fa venire meno la necessità di ripensare un attimino la specialità, ma non operando sui tracciati secondo me (e comunque cercando di aumentare ancor più la sicurezza), bensì sui motori e sui pesi proprio perchè il rischio maggiore non è l'incidente "normale" che avviene in modalità prevedibili, ma questi eventi che mai e poi mai ti aspetti.

Modificato da - Hutch il 13/07/2011 14:32:43
Torna all'inizio della Pagina

stenmark1972

1527 Messaggi

Inviato il 13/07/2011 :  14:41:01  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Sicuramente concordo su quanto dice il buon Saxo, però permettetemi di sottolineare come più si va forte più le imprevedibilità sono presenti.
L'incidente di Plasa, sarà sicuramente dovuto ad un insieme di concause, ma l'elemento discriminante in talune situazioni è la velocità!
Cmq direi che più che polemizzare forse è il caso di riunirci seriamente, trovare dei capisaldi e cominciare a lavorarci su!
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000