CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  09:59:01  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Antonello..., grazie..... per la lucidità e l'onestà intellettuale che metti nei tuoi post!!!

In certe occasioni..... mi sento costretto a stare in doloroso silenzio, vuoi per le vicende passate, vuoi perchè la mia fissazione per l'argomento sicurezza, dai più, magari giovanissimi e quindi giustificabili, viene vissuta come un'esagerazione del solito rompi....

Rimarrò i questo post in un contesto volutamente generico, ribadendo tutte le parole fin'ora scritte in questo topic!

Noto, da tempo, ... uno strano sport....

In certe salite, quelle del sud Italia specialmente, ci si sente autorizzati a dire le cose come stanno...., forse calcando anche la mano..., intendiamoci, in alcune occasioni anche giustificatamente, in molte altre..... ci si trova di fronte.... ad una fortezza inespugnabile del silenzio..... dove comunicati stampa trionfalistici ci spiegano il successo che si rinnova di edizione in edizione....
Non si vuol comprendere che NON è una crociata CONTRO questa o quella gara.....
A tal proposito ho verificato come in che in alcune occasioni si usa strumentalmente l'argomento per stroncare ogni discussione.....:
"... pietris, o pinco pallo, NON sopportano la gara XY e quindi ne parlano male...., lasciateli perdere..sono dei poverini.."

Mi auguro che i ragazzi capiscano che l'argomento sicurezza deve essere portato avanti, in particolar modo da loro....., perchè certi matusalemme, compreso il sottoscritto, delle salite hanno goduto per decenni...! Se si rompesse il giocattolo ora..., noi decrepiti salitari... alla fine potremmo dire.... di aver vissuto trent'anni a bordo strada o in macchina.... e di esserci divertiti..., di aver assistito, o partecipato, a sfide epiche.....

Ragazzi il futuro delle salite è vostro.... sappiatelo gestire....

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

Anyonello

1570 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  11:40:35  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Anyonello  Rispondi Citando
... uno strano sport....
e uno strano modo di viverlo......
Le gare si organizzano come evento personale da esaltare su tutto e da difendere principalmente nei confronti delle altre.
Se fai una critica alla gara X, quelli della Y,Z,,, sono compiaciuti (ma in silenzio ) , ti suggeriscono qualche altra mancanza che hanno notato, sempre a bassavoce.., e ammiccano con aria di complicità...... La X ti vede di parte e ti scansa, almeno sino alla gara Y dove te lo ritrovi vicino e ti fa notare come li manca qualcosa, quello non funziona e quell'altro è fatto male.....
... uno strano sport....
fatto da tanti orticelli e altrettanti ortolani e sempre da meno acqua.......
Torna all'inizio della Pagina

Marco tutto salite

6525 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  12:19:33  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ho visto il video,gran butta botta,il pilota e' uscito molto forte e si e' allargato abbastanza centrando in pieno l'inizio del rail,quasi come Kubika,gli e' andata bene.Comunque vorrei aggiungere che di gare ne ho viste una marea nella mia vita e se ci mettiamo a vedere ogni metro di ogni salita posso benissimo dire che in Italia una gara sicura in tutti i centimetri del percorso non c'e',sia al nord,che al centro che al sud.
E' inutile che i tifosi difendono la gara di casa,questo e' un campanilismo che non fa' altro che ritorcersi contro le gare stesse.Ne ho sentita tanta di gente che diceva che questa gara e' sicura a differenza di quell'altra,poi queste persone venivano puntualmente smentite al primo incidente che si verifica.Non sto facendo un discorso su nessuna salita in particolare,ma e' un malessere che come ho detto prima coinvolge tutte le salite. La salita non e' la pista ed e' normale trovare punti pericolosi,purtroppo e' cosi,o la si accetta in questo modo oppure non c'e' altro da fare,non si deve correre,ma qui dopo il discorso si allarga,perche' se si corre nei rally,con tutti i pericoli che ci sono e vediamo,allora si puo' correre in tutte le salite.
Torna all'inizio della Pagina

Heart Break Kid

6284 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  12:19:49  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Molto significativi gli ultimi interventi di Anyonello, l'ultima metafora esplica perfettamente la situazione attuale.
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  12:21:40  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di Anyonello

... uno strano sport....
e uno strano modo di viverlo......
Le gare si organizzano come evento personale da esaltare su tutto e da difendere principalmente nei confronti delle altre.
Se fai una critica alla gara X, quelli della Y,Z,,, sono compiaciuti (ma in silenzio ) , ti suggeriscono qualche altra mancanza che hanno notato, sempre a bassavoce.., e ammiccano con aria di complicità...... La X ti vede di parte e ti scansa, almeno sino alla gara Y dove te lo ritrovi vicino e ti fa notare come li manca qualcosa, quello non funziona e quell'altro è fatto male.....
... uno strano sport....
fatto da tanti orticelli e altrettanti ortolani e sempre da meno acqua.......



.... già

Incredibile..... ma è così!
Da perfetti carbonari in silenzio.... nell'oscurità ....., ci si lamenta della scarsa sicurezza di questa o quella gara...

Antonello...., come mai iniziano a fischiarmi le orecchie....?

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  12:31:11  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di Marco tutto salite

Ho visto il video,gran butta botta,il pilota e' uscito molto forte e si e' allargato abbastanza centrando in pieno l'inizio del rail,quasi come Kubika,gli e' andata bene.Comunque vorrei aggiungere che di gare ne ho viste una marea nella mia vita e se ci mettiamo a vedere ogni metro di ogni salita posso benissimo dire che in Italia una gara sicura in tutti i centimetri del percorso non c'e',sia al nord,che al centro che al sud.
E' inutile che i tifosi difendono la gara di casa,questo e' un campanilismo che non fa' altro che ritorcersi contro le gare stesse.Ne ho sentita tanta di gente che diceva che questa gara e' sicura a differenza di quell'altra,poi queste persone venivano puntualmente smentite al primo incidente che si verifica.Non sto facendo un discorso su nessuna salita in particolare,ma e' un malessere che come ho detto prima coinvolge tutte le salite. La salita non e' la pista ed e' normale trovare punti pericolosi,purtroppo e' cosi,o la si accetta in questo modo oppure non c'e' altro da fare,non si deve correre,.......


Marco.... la parte di post quotata è del tutto condivisbile...

Non è questione di singola gara..... è da anni che lo vado predicando.... Le velocità raggiunte non sono più gestibili in nessuna delle salite italiane..... Non c'è sicurezza che possa reggere..... di questo parliamo!

Quando una gara in salita ha una media di oltre 170 kmh..... secondo te.... è corretto parlare di sicurezza dei percorsi..... oppure andrebbe rivisto in toto l'impianto regolamentare che permette che certe medie si raggiungano......

Se non ci sono gli standard minimi..... le possibilità le hai citate tu....

Ciao

Modificato da - pietris il 05/07/2011 12:34:36
Torna all'inizio della Pagina

Marco tutto salite

6525 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  12:40:25  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Pietris,come questa volta condividi,perche' in tutti gli altri post mi sei sempre contro????Scherzo Pietris,torniamo seri al discorso,pero' come ho detto sopra,a questo punto c'e' da' rivedere tutto e parlo dei rally ed altro ancora,comunque se ti metti a pensare, anche in pista,hai visto al povevo Alex caffi che e' successo??? Si parla di guasto alla macchina e nonostante le via di fuga si e' fatto male lo stesso,comunque ci saranno le indagini per verificare se effettivamente l'auto era difettosa,perche' se non sbaglio e' stata messa sotto sequestro dal magistrato di turno che si sta' incaricando di capire che cosa e' successo con questo incidente.
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  12:49:01  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Marco..... ha fatto un esempio davvero pertinente...

Pensa un pò se lo stesso problema di freni Caffi lo aveva in salita ..... magari a 240 kmh...... , finiva allo stesso modo ...?

Questo è IL TEMA!!!

I percorsi sono migliorabili....., ma non possono più tollerare queste velocità!!!

Se allarghiamo poi il discorso alle scorciatoie regolamentari che alcuni cercano, e trovano, con telai ante e post..., per evitare norme severe di sicurezza...., non se ne esce.....

Questi sono gli orticelli di cui si parlava....
Torna all'inizio della Pagina

nopper

1782 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  12:51:00  Guarda il profilo di  Visita il Sito di nopper  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di pietris

Antonello...., come mai iniziano a fischiarmi le orecchie....?




Ah boh...
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  13:07:53  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di nopper
Ah boh...



Di quello che hai scritto condivido quasi tutto!

In effetti non è il problema di una singola cronoscalata.
Come hai evidenziato di problemi simili nelle salite italiane ne abbiamo a bizzeffe..... Questo è quello che mi preoccupa... NON il singolo caso.... ma la routine.....

Stefano, sbrigativamente....., possiamo fare come sempre.... pietris, Anyonello .... o "quelli di quel sito..." sono i soliti..... sono invidiosi di quella gara.....

Io, Antonello ed altri..... siamo qui... in questo topic, da anni, a stigmatizzare tutti i comportamenti poco sicuri di TUTTE le gare, almeno di quelle in cui si evidenziano dei problemi....

E' innegabile che ci sfugga molto ...... ma NON ci si può dire che lo facciamo scientemente..... contro ....

Io ricordo di essermi preso cazziate dai diversi appassionati di Rieti, Spino, Ascoli (in occasione di una partecipazione di Irlando, fu la stessa moglie che educatamente fece notare la scarsa attenzione alla sistemazione dei bidoni a bordo strada), Bondone, Caprino, Pedavena, Nissena, Erice, Fasano, Vallecamonica, Catania .....ecc.ecc.

.... eppure ogni anno...non so ancora per quanto.... mi ritrovo a dover esporre le miei opinioni in materia di sicurezza....

Onestamente... ne farei volentieri a meno..... CREDIMI!!!

Ciao


Torna all'inizio della Pagina

Anyonello

1570 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  18:41:24  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Anyonello  Rispondi Citando
"pietris, Anyonello .... o "quelli di quel sito..." sono i soliti....."
Certo siamo i soliti e speriamo di restarci.
La sicurezza per noi è prioritaria, non c'è spettacolo o divertimento dove si rischia di farsi del male. Chi è in buona fede avrà notato che il discorso su cui battiamo non fa nessuna distinzione tra una o l'altra gara e quasi sempre ci si trattiene di fare il nome della manifestazione proprio per non dare adito a inutili polemiche. E' facile notare anche che non abbiamo gare "preferite", anzi non facciamo distinzione neanche tra quelle titolate e non, e ci dispiace quando una qualsiasi gara viene annullata.
Nel corso di 4 anni questo argomento è stato letto per ben 59.657 volte e resta a dimostrazione di come sia importante la sicurezza nel suo complesso al di là dei campanilismi e delle polemiche. Naturalmente non possiamo cambiare le cose e ne intervenire direttamente, può darsi che qualche proposta possa essere sbagliata, ma il solo parlarne contribuisce a portare l'attenzione in alto.
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  18:51:25  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di Anyonello

.....fatto da tanti orticelli e altrettanti ortolani e sempre da meno acqua.......

Antonello mi sono andato a rileggere gli interventi in questo topic....
Sono certo che non hai copiato il mio compitino e quindi possiamo parlare, a distanza di quattro anni, di una intesa sul tema sicurezza davvero imbarazzante....

Citazione:
pietris - Inviato il 24/09/2007 12:55:49 purtroppo dal topic, tolte le poche eccezioni, come presupponevo purtroppo, non è uscito NULLA di buono!
La mia personale impressione è che STIAMO perdendo la nostra obbiettività. Non siamo in grado di dare giudizi negatavi, proponendo qualcosa per migliorare la situazione. Curiamo il nostro orticello, e qualche volta speriamo che l'orticello altrui si secchi, per poterlo prontamente rimpiazzare con altro. Sono molto deluso!


In quattro anni cosa è cambiato.....?

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

derapata1000

350 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  18:54:04  Guarda il profilo di  Visita il Sito di derapata1000  Rispondi Citando
Nello sport gli incidenti fanno parte del gioco. In qualsiasi disciplina sportiva ci sono incidenti più o meno gravi.
Nel tennis puoi avere problemi alla schiena o ai tendini del braccio o delle gambe, nel calcio puoi farti rompere tibia e perone, nello sci puoi romperti i legamenti delle ginocchia, quando giochi a bocce ti può prendere "il colpo della strega" . In mountain-bike puoi cadere e farti male seriamente. In conclusione non c'è sport che non abbia dei punti critici e l'incolumità assoluta dell'atleta è sempre in pericolo.
Importante è essere coscienti delle proprie azioni e starci sempre con la testa.
Io personalmente critico gli Stoner, i Lorenzo, i Dovizioso della domenica che mettono a repentaglio la loro spina dorsale e la vita degli altri. Quante gite fuori porta sono funestate da incidenti!!!????!!!!
Torna all'inizio della Pagina

Anyonello

1570 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  20:16:11  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Anyonello  Rispondi Citando
X deparata: nessuno è immune a gli incidenti, anche se fai una semplice passegiata puoi cadere e romperti qualcosa, ma non per questo lasciamo i tombini aperti, non segnaliamo un pericolo, e non transenniamo un muro pericolante. L'uomo primitivo e solitario doveva badare a tutto da solo ma piano piano a capito che stare in gruppo significava protergersi l'uno con l'altro.... è una semplice evoluzione.... o almeno dovrebbe ...
Gli Stoner di cui parli hanno qualche probblema evolutivo, credono al destino, pensano di sapersi difendere da tutto, non sanno cosa è la vita e lo stare insieme, ne più e ne meno come quelli che lasciano i tombini aperti, non segnalano i pericoli e non transennano i muri nonostante che, almeno per questi casi, esiste una magistratura più evoluta.....
X Pietris: chi ti ha detto che non ho copiato? certamente devo averlo letto, condiviso e conservato.... è quello a cui accennavo sopra, l'importanza di discutere, che lascia sempre qualcosa ... e magari anche strascichi sul copywrigth
Cosa è cambiato? piccole cose ma si continua a parlarne....
Torna all'inizio della Pagina

dipsacus

3857 Messaggi

Inviato il 05/07/2011 :  21:53:20  Guarda il profilo di  Visita il Sito di dipsacus  Rispondi Citando
beh siamo tutti d'accordo, ma invece che parlarsi addosso ipotizziamo delle semplici soluzioni.
In questo caso, prendendo spunto da quel filmato sicuramente si puo' stabilire che innanzitutto quei cassonetti... non dovrebbero starci. Fra l'altro e' una cosa alla quale gli ispettori ed il direttore di gara fa sempre molta attenzione. Si vede che in questo caso, percorso lunghissimo, e' sfuggito. Non deve risuccedere.
Il discorso testa dei rail invece e' da sviscerare bene. Inanzitutto in questo caso mi sembra che le gomme siano legate (pare con del nastro adesivo?) al palo della luce e NON alla testa del rail.
Mi permetto di suggerire il sistema che utilizziamo allo Spino (e che del resto Oronzo Pezzolla disse che avrebbe voluto prendere ad esempio per tutte le gare..). Premetto che cerchero' una foto per farlo vedere e che sono molto rozzo nello spiegare ma vediamo: la pila di gomme viene tenuta assieme con grosse fascette, poi rivestita di plastica termosaldata (quel material da imballaggio). poi, nell'interno gomma vengono inserite due lunghe e robuste viti trattenute all'interno da una "piattina" di ferro forata. Le due lunghe viti fuoriescono dalla pila di gomme e vanno a posizionarsi una sopra la lama ed una sotto. A questo punto, sulla parte posteriore della testa del rail viene posizionata un'altra piattina di ferro anch'essa forata, dove vengono alloggiate le viti e strette con dei dadi. Naturalmente ogni testa del rail deve avere la sua pila di gomme preparata appositamente visto che ogni rail ha delle altezze diverse (ed infatti noi le numeriamo per ritrovarle l'anno successivo).
In questo modo, per quanto possibile , si puo' dire che pila di gomme e testa dei rail sono praticamente una cosa sola. E questo evita i pericolosi "scarti" che le pile di gomme mal posizionate o meglio mal fissate fanno al minimo tocco dell'auto in corsa.
Spero di "essermi capito" !!!

"Duralla.." disse quello che barullava dal tetto!
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000