CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

CALIBRA16V

34259 Messaggi

Inviato il 31/08/2010 :  19:25:23  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Su questo argomento, egregio, siamo stati sempre in minoranza nel forum ; pero' l' importante è tenere alta l' attenzione sulla "faccenda" e scriverne.Certamente, per molti appassionati (???)è molto meno impegnativo sorvolare e passare ad altre sezioni,ciao !
Torna all'inizio della Pagina

CHICO

4129 Messaggi

Inviato il 01/09/2010 :  13:00:10  Guarda il profilo di  Visita il Sito di CHICO  Rispondi Citando
Sulla base di quel che è successo al nostro Adriano Zerla nella recente prova del CEM in Slovenia, dove un principio di incendio innescatosi durante la marcia del veicolo non ha consentito nessuna azione possibile se non quella di scappare via dalla vettura mentre era ancora in movimento, ma con auto andata comlpetamente distrutta nel rogo.
Mi domando e Vi domando non sarebbe il caso di implementare l'azionamento dell'impianto di estinzione, con sensori di temperatura posti sia nel vano motore che nell'abitacolo?

Nel disgraziato episodio la dea Bbendata ha avuto un ruolo determinante per l'incolumità del pilota, ma se malauguratamente l' innesco fosse accaduto a seguito di incidente e con il pilota in stato di incoscienza come sarebbe finita?

Si sa che in Salita le postazioni di commissari sono posti ad una certa distanza l'una dall'altra e in questi casi solo la tempestività può essere utile.........vedi Berger ad Imola qualche decennio fa.

Cosa ne pensate?


Torna all'inizio della Pagina

Marco tutto salite

6525 Messaggi

Inviato il 01/09/2010 :  13:08:43  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Sono favorevole,puo' essere una cosa importante da fare.
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 01/09/2010 :  16:32:25  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Chico..... amico mio..... ci sono tantissime cose da fare...... e mi è è appena arrivata una mail dalla "Dea Bendata"...... mi dice che molto presto andrà in ferie.... e che qualcuno dovrà sbrigare il suo sporco lavoro.....

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

dioclezano

649 Messaggi

Inviato il 01/09/2010 :  17:47:45  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Manteniamoci sul concreto e non discutiamo sul sesso degli angeli!!
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 01/09/2010 :  18:28:28  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
.... sai dioclezano..., ormai sono diversi anni che personalmente prendo sul serio e molto concretamente la questione sicurezza nelle salite.....
Possiamo dire, alla luce degli eventi degli ultimi anni, che la stessa attenzione venga prestata da chi ha qualche possibilità di invertire le sorti di un destino segnato da tempo....?
Saint Ursanne sono anni che è sotto i riflettori per le velocità..... Noi sul forum lo abbiamo evidenziato moltissime volte..... hai visto per caso impegno di alcuno a porre all'ordine del giorno la questione....?
Posso essere franco e forse anche un po "brusco"?
Serve una svolta!
Occorre puntare i piedi e se necessario forzare la mano, in maniera clamorosa e dirompente.....!!!!!!!
Se fossi nei piloti ...... comincerei nello stilare un documento da proporre alla CSAI ..... magari sottoscritto da tutti i partecipanti, almeno al CIVM.....
Se siete, piloti, organizzatori, addetti ai lavori a vario livello, semplici appassionati, davvero interessati, possiamo iniziare qui sul forum a mettere nero su bianco qualche idea..... poi facciamo circolare il documento tra i vari conoscenti che si prenderanno la briga di farlo firmare......

Sarebbe la prima volta che proposte concrete, tese alla salvaguardia della vita, siano condivise al livello di base in maniera chiara e senza preconcetti..... partendo dal presupposto che sconti, a questo punto della partita, non se ne possono fare più..... a NESSUNO!!!!

Ciao

Modificato da - pietris il 01/09/2010 18:32:04
Torna all'inizio della Pagina

dipsacus

3857 Messaggi

Inviato il 02/09/2010 :  00:37:11  Guarda il profilo di  Visita il Sito di dipsacus  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di CHICO

Sulla base di quel che è successo al nostro Adriano Zerla nella recente prova del CEM in Slovenia, dove un principio di incendio innescatosi durante la marcia del veicolo non ha consentito nessuna azione possibile se non quella di scappare via dalla vettura mentre era ancora in movimento, ma con auto andata comlpetamente distrutta nel rogo.
Mi domando e Vi domando non sarebbe il caso di implementare l'azionamento dell'impianto di estinzione, con sensori di temperatura posti sia nel vano motore che nell'abitacolo?

Nel disgraziato episodio la dea Bbendata ha avuto un ruolo determinante per l'incolumità del pilota, ma se malauguratamente l' innesco fosse accaduto a seguito di incidente e con il pilota in stato di incoscienza come sarebbe finita?

Si sa che in Salita le postazioni di commissari sono posti ad una certa distanza l'una dall'altra e in questi casi solo la tempestività può essere utile.........vedi Berger ad Imola qualche decennio fa.

Cosa ne pensate?





NOn so, i sensori nel vano motore sono pericolosi,anche perche' le temperature del motore sono notoriamente elevate e quindi l'innesco degli estintori sarebbe facilissimo...
Cosa diversa nell'abitacolo dove forse non sarebbe male.
Torna all'inizio della Pagina

dipsacus

3857 Messaggi

Inviato il 02/09/2010 :  00:38:19  Guarda il profilo di  Visita il Sito di dipsacus  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di pietris

Chico..... amico mio..... ci sono tantissime cose da fare...... e mi è è appena arrivata una mail dalla "Dea Bendata"...... mi dice che molto presto andrà in ferie.... e che qualcuno dovrà sbrigare il suo sporco lavoro.....

Ciao



Beh purtroppo la dea bendata si e' gia' presa un tragico "riposino" qualche settimana fa in Svizzera..
Torna all'inizio della Pagina

dipsacus

3857 Messaggi

Inviato il 02/09/2010 :  00:50:28  Guarda il profilo di  Visita il Sito di dipsacus  Rispondi Citando
beh Pietris, non e' che sia in disaccordo con te anzi! SUlla sicurezza non si fanno sconti.
Pero' sono contrario a crociate esasperate a fasi alterne.
Parliamoci chiaro, le salite non saranno mai come il gp del quatar con la pista in mezzo al deserto. Le macchine le potremo rallentare quanto ti pare (anche se ricordo sommessamente che si parla di gare di...corsa....) anche se poi uno muore sull'acqua ad una velocita' notevolmente inferiore ai suoi massimi (della serie che sarebbe successo anche col limitatore..).
In questi giorni e' morto un ragazzino in usa, un motociclista adolescente che era gia' una star, in puglia (mi pare) hanno sgominato una banda di gente che faceva gare di motocicletta in una superstrada aperta al traffico dove toccavano addirittura i 300 km/ora...
Nei rallyes nella sola italia, in questo 2010 sono morti 2 o 3 piloti, tutti i giorni non so quanti muoiono sulle strade...
Solo pochi anni fa nelle salite non esistevano protezioni, qualche balla di paglia e niente piu', le auto avevano zero sistemi di protezione, solo 25 anni fa non esistevano sistemi interni di antincendio, non erano obbligatorie le ambulanze, non erano obbligatori mezzi antincendio ecc. ecc.
POssiamo continuare.
Beh credo che di passi avanti ne siano stati fatti tantissimi.
Si tratta di proseguire costantemente ma senza dover tirare delle "volate" ad ogni disgrazia salvo poi dimenticarsene dopo un po' (e non mi riferisco certo a te caro Pietris che non sottovaluti mai l'aspetto sicurezza).
Insomma io credo che il problema sia ben compreso da tutti (organizzatori, federazione, piloti ecc.) , si tratta pero' di non esagerare perche' alla fine allora la ricetta giusta per la sicurezza ASSOLUTA la do' io: smettere di fare le SALITE.
Torna all'inizio della Pagina

CHICO

4129 Messaggi

Inviato il 02/09/2010 :  00:57:35  Guarda il profilo di  Visita il Sito di CHICO  Rispondi Citando
Ciao Dipsacus,

L'idea per il vano motore sarebbe un rilevatore di fiamma e non un sensore di calore.
Nell'azienda dove lavoro utilizziamo un sistema di incollatura a fiamma per gli astucci in cartoncino politenati. Quando per errata taratura la fiamma accende un astuccio, sulla linea c'è appunto un rilevatore che immediatamente apre una elettro valvola e consente ad un fortissimo getto d'aria di estinguere la fiamma.
Sulla falsa riga di tale sistema sostituendo all'aria l'apertura dell' estintore.
Non mi pare tanto complicato
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 02/09/2010 :  07:23:53  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
.... dipsacus, qui non c'è nulla da imporre....è morto il più grande pilota su formula che le salite ricordi negli ultimi anni... non uno sprovveduto di provincia.... Vilarino... ci è andato vicinissimo e lo ha capito per tempo......

Se ai piloti stà bene volare a 250 kmh orari su una strada di montagna senza vie di fuga, tra alberi e rocce..... benissimo...
Se agli organizzatori, responsabili in sede civile e penale, non importa che il pubblico non sia posto in sicurezza....o almeno non del tutto... benissimo...

Fate vobis...... io mi limiterò come sempre a riportare le mie opinioni gara per gara.....

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

mimmo60

1269 Messaggi

Inviato il 02/09/2010 :  07:57:18  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Restando in tema di sicurerzza è stato annulalto il 27° Rally di Valle Camonica.
Questo è stato il comunicato stampa da parte dell'organizzatore sul motivo.



La PSA, con profondo rammarico, è costretta ad annullare il 27° Rally Vallecamonica.

Le motivazioni sono legate alle prescrizioni elencate nel collaudo tecnico del percorso di gara datato 31-08-2010 che si allega in copia.

La commissione tecnica istituita per il collaudo del percorso ci obbliga ad installare, su tutte le strade interessate dalla gara ove non ci siano barriere considerate a norma, new jersey di cemento o in PVC riempiti d’acqua; tutto ciò è materialmente irrealizzabile.

Si ricorda che le prove speciali del rally erano già state utilizzate in precedenti edizioni della suddetta gara e in altre competizioni e hanno sempre superato il collaudo tecnico del percorso senza prescrizioni inattuabili


Beh che dire si è forse presa la giusta direzione?????????????
Oppure è un campanello d'allarme per gli organizzatori......

Modificato da - mimmo60 il 02/09/2010 07:58:58
Torna all'inizio della Pagina

nopper

1782 Messaggi

Inviato il 02/09/2010 :  11:09:35  Guarda il profilo di  Visita il Sito di nopper  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di mimmo60

Restando in tema di sicurerzza è stato annulalto il 27° Rally di Valle Camonica.
Questo è stato il comunicato stampa da parte dell'organizzatore sul motivo.



La PSA, con profondo rammarico, è costretta ad annullare il 27° Rally Vallecamonica.

Le motivazioni sono legate alle prescrizioni elencate nel collaudo tecnico del percorso di gara datato 31-08-2010 che si allega in copia.

La commissione tecnica istituita per il collaudo del percorso ci obbliga ad installare, su tutte le strade interessate dalla gara ove non ci siano barriere considerate a norma, new jersey di cemento o in PVC riempiti d’acqua; tutto ciò è materialmente irrealizzabile.

Si ricorda che le prove speciali del rally erano già state utilizzate in precedenti edizioni della suddetta gara e in altre competizioni e hanno sempre superato il collaudo tecnico del percorso senza prescrizioni inattuabili


Beh che dire si è forse presa la giusta direzione?????????????
Oppure è un campanello d'allarme per gli organizzatori......



Mimmo...è solo un attacco politico...niente che sia legato alla presa di coscienza verso la sicurezza nelle corse su strada... Lo dimostra la parte incriminata del documento di collaudo tecnico:
http://www.psarally.com/file/vallecamonica2010/collaudo-tecnico.pdf

...ultime 5-6 righe. SI richiede la posa di Jersey per proteggere gli stabili a bordo strada......e da applicare anche dove presenti Rail e protezioni (FISSE!!!) non conformi al C.D.S. ...ovvero quello che dovrebbero proteggere la circolazione durante l'anno solare.... E' ovvio che richieder la posa di decine di Km continui di Rail 4 giorni prima di una manifestazione abbia una ben precisa pretesa...
Torna all'inizio della Pagina

mimmo60

1269 Messaggi

Inviato il 02/09/2010 :  15:15:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Si hai ragione, ma stà di fatto che ciò ha fatto annulare una gara che si svolgeva da 27 anni regolarmente, ho letto anche io il documento e parla anche di rail obsoleti......., che a questo punto come dici tu non sarebbero nemmeno a norma per la circolazione comune
Torna all'inizio della Pagina

shumakerino

2806 Messaggi

Inviato il 02/09/2010 :  16:46:02  Guarda il profilo di  Visita il Sito di shumakerino  Rispondi Citando
se si dovesse far rispettare cio' che ha chiesto la commissione tecnica a tutti i rally, nemmeno le prove del mondiale sarebbero a norma io andrei davanti al giudice, perche noi si e gli altri no???
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000