CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

diesse

484 Messaggi

Inviato il 15/08/2010 :  22:36:28  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Le parole non bastano a descrivere questa grande perdita. Una sola cosa voglio dire e col ruolo che copro in CSAI non dovrei dirlo ma da come mi hanno descritto l'incidente, se fosse avvenuto in Italia probabilmente il nostro Lionel sarebbe ancora fra di noi. Mi spiego meglio: tutti voi avete avuto modo di vedere un camera car di Saint-Ursanne e avete notato le scarse( o inesistenti) protezioni. Bene nel 2010 non si può morire schiantantosi in gara contro un albero. Sui percorsi italiani, gli Ispettori della sicurezza ad ogni organizzatore ci fanno un cu..lo grande quanto un cappello se non si attuano delle protezioni e delle misure di sicurezza impensabili eppure in Italia si fanno. Mi viene da ridere quando in occasione di una coppa Teodori di questi ultimi anni, un Osservatore Fia, lamentava che l'albo ufficiale non era troppo vicino al paddock. Da sempre ho sostenuto che la sicurezza del percorso viene al primo posto assoluto rispetto a tutto il resto. Oggi piangiamo un Campione che ha avuto la stessa sorte di suo papà tredici anni fa e cioè morire in gara contro un albero, come il nostro Fabio dieci anni fa. A tutti quelli che esaltano le gare del Campionato Europe o le gare all'estero in generale e Chi mi conoscono, d'ora in poi Vi prego di non aprire mai questo argomento. Non è possibile che ci sono organizzatori che spendono 20/25 migliaia di Euro per mettere in sicurezza il tracciato e chi, come succede all'estero, con una fettuccia bianco/rossa pensa di aver garantito la sicurezza. Caro Lionel ti avevo conosciuto di persona a Mickehausen quando diecevi " le cafè italien ce bon, ma le cafè de Rosetta ce tre bon". Addio Campione, proteggi tutti noi.
Torna all'inizio della Pagina

panda

345 Messaggi

Inviato il 15/08/2010 :  23:04:12  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Grazie amico, ho il cuore in pezzi e una rabbia dentro che non sò descrivere...

Citazione:
Messaggio di pietris

Fabrizio, permettimi di stringerti la mano virtualmente..... non aggiungo altre considerazioni mie personali per evitare strumentalizzazioni....

Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 15/08/2010 :  23:22:02  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di panda

Grazie amico, ho il cuore in pezzi e una rabbia dentro che non sò descrivere...


.... Fabrizio.... penso di poter solo immaginare.....
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  12:27:39  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
....... solo una cosa ...

Permettetemi di pretendere che in questo forum nessuno si azzardi a parlare di fatalità......

Addio Lionel...... piangiamo la perdita di un campione..... ma ancora di più quella di un giovane figlio.... nel fiore degli anni.....
Torna all'inizio della Pagina

CALIBRA16V

34264 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  15:07:51  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Personalmente ribadirei il discorso sicurezza anche per 2-3 gare dell' attuale CIVM i cui camera-car sono piuttosto eloquenti, non meno di quello relativo a St. Ursanne tracciato per il quale non era tanto da chiedersi se sarebbe potuto succedere un grave incidente, ma solo (purtroppo !!!) quando sarebbe accaduto...E quella cronoscalata era già stata "graziata" pochi anni fà quando un pilota svizzero di F. 3000 si massacro' entrambe le gambe.
Quindi d' accordissimo con pietris non parlerei proprio di fatalità ed inviterei a non citarla nemmeno da parte di tanti inconsapevoli appassionati che sino a ieri si esaltavano per le velocità (pazzesche) raggiunte al p.to di rilevamento della gara svizzera e non hanno mai scritto, in questi anni, un solo rigo in questa discussione relativa ad un argomento tanto importante !!!
Pero' certe coraggiose prese di posizione pubbliche di top-drivers come Michele Camarlinghi devono confortarci in questi difficili momenti poichè forse "il vento sta cambiando" ...speriamolo davvero !!!
Torna all'inizio della Pagina

FDP

1219 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  17:32:47  Guarda il profilo di  Visita il Sito di FDP  Rispondi Citando
Fatalità è proprio una parola da abolire.
Altrettanto vorrei dire della tipologia di auto, non illudiamoci che certe cose possano succedere solo alle F 3000 o similari.
La velocità aumenta e di molto il pericolo ma non ci deve portare fuori strada, se nello stesso punto fosse andata fuori una turismo con la stessa dinamica la decelerazione non avrebbe perdonato ugualmente.
Focalizzerei di nuovo su un dogma della sicurezza:
le auto da corsa di qualsiasi categoria esse siano non devono poter impattare per nessuna ragione contro un albero.

Questo non significa che le auto non possono essere migliorate sia riducendo le prestazioni sia aumentando la sicurezza attiva e passiva.

Torna all'inizio della Pagina

CALIBRA16V

34264 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  17:39:28  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Parole sante ingegnere !!!
Torna all'inizio della Pagina

GIOCU

3157 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  18:38:43  Guarda il profilo di  Visita il Sito di GIOCU  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di CALIBRA16V

....... relativo a St. Ursanne tracciato per il quale non era tanto da chiedersi se sarebbe potuto succedere un grave incidente, ma solo (purtroppo !!!) quando sarebbe accaduto...E quella cronoscalata era già stata "graziata" pochi anni fà quando un pilota svizzero di F. 3000 si massacro' entrambe le gambe.
........................... Pero' certe coraggiose prese di posizione pubbliche di top-drivers come Michele Camarlinghi devono confortarci in questi difficili momenti poichè forse "il vento sta cambiando" ...speriamolo davvero !!!


Riporto solo una parte dell'intervento che condivido pienamente.
Pensavamo in molti che, purtroppo, era solo questione di tempo e così è stato .....
Credo che nonostante tutto in Italia siamo un passo avanti anche se c'è ancora tanto da fare.
Non sottovalutiamo il problema che gli organizzatori non sono i proprietari delle strade oggetto di gare ma possono sicuramente adoperarsi affinchè la sicurezza passiva sia costantemente migliorata.
L'atteggiamento dei piloti è un discorso a parte: dovrebbero rappresentare l'ago della bilancia (vedi Rieti e in parte il Portogallo); il loro boicottaggio nei confronti di una gara "poco sicura" (ricordiamoci però che si tratta pur sempre di corse su strada)sarebbe, probabilmente, il miglior viatico verso la presa di provvedimenti seri.
Diversi anni addietro si parlava dell'istituzione di una commissione sicurezza composta ESCLUSIVAMENTE da piloti: non sarebbe il caso di rifarci un pensierino?
Torna all'inizio della Pagina

omar

305 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  19:17:52  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Caro Giovanni,

la commissione "PILOTI" potrebbe essere una buona cosa, ma siamo sicuri che le idee di noi tutti, e quando dico tutti, non parlo solo di vetture prototipo e/o formula, ma anche delle numerosissime vetture turismo, vengano prese in considerazione e messe in atto.....

Molte volte da parte di chi è al comando ho visto totale disinteresse ed anche parecchia arroganza.

A malincuore devo dirti che l'interesse maggiore degli organizzatori è fare un elevato numero d'iscritti, per cercare di coprire le sempre maggiori spese organizzative, tralasciando quegli aspetti forse più considerevoli come la sicurezza......

Dal mio canto preferirei che i soldi spesi a favore dell'acquisto di coppe, gadget, viti ed alloggi (solo per citare alcuni esempi)possano essere indirizzati all'acquisto di guard-rail doppia lama e/o protezioni di vario genere per migliorare ed arricchire di sicurezza le strade delle nostre montagne.....

Non dimentichiamoci inoltre dei passi in avanti fatti a livello prestazionale da parte di telai, motori, gomme ecc.ecc.

E' arrivato il momento di riflettere, non dimenticandosi che amici come Fabio, Luigi, Lionel, e chi prima di loro, ci hanno salutato per la passione di questo "maledetissimo" sport lasciando in ognuno di Noi quel vuoto e quella disperazion che si chiama rabbia!!!!!

Io in rappresentanza della nostra categoria eleggerei Simone Faggioli, ed idem si potrebbe fare per le vetture GT, gruppo N - A E3 e storiche scelti in base ad importanza e risultati....

Il fattore sicurezza visto da parte di persone che questo sport lo hanno e/o lo praticano può avere solo dei vantaggi ne un esempio su tutti Oronzo Pezzolla, uno dei pochi che ascolta i nostri consigli e spero con ciò che nessuno me ne voglia....era solo per fare un esempio!!!!!!

Buona serata
Torna all'inizio della Pagina

ghibly

4457 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  21:10:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
A questo punto mi sentirei di proporre una cosa;
perchè non si organizzano due squadre per il montaggio dei rails su tutti i tracciati(dico per italia naturalmente),due perchè a volte vi sono gare che si spostano di una settimana,con le mappe dei tracciati dove sistemare i rails a 2 o 3 lame,decisione dove posizionare da prendere con i membri della sottocommissione + i/o il rappresentante dei piloti,sistema tipo noleggio a programma come nei concerti negli stadi,se poi c'è chi fa da se,si dovrà attenere sempre alle indicazioni del rapp.piloti e/sott.ne salita per la messa in sicurezza del tracciato.

Modificato da - ghibly il 16/08/2010 21:12:22
Torna all'inizio della Pagina

ZAKSPEED

6629 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  23:11:35  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ora voglio vedere chi andrà a correre dove non ci sono i guard rail su entrambi i lati (Non facciamo che, passato il momento), ci si dimentichi facilmente.
Torna all'inizio della Pagina

Joker

5081 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  23:41:03  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Joker  Rispondi Citando
a me fa ridere però ancor di più chi dice dopo la tragedia...che in quella gara nn vi erano i guard rail ecc(senza riferimenti)..dopo averci corso e vinto pero...boh..non me lo spiego!
Torna all'inizio della Pagina

500

329 Messaggi

Inviato il 16/08/2010 :  23:48:22  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Il rischio che dopo un pò di tempo si torni ad un certo disinteresse nei confronti di certi argomenti è elevato. Che i piloti riescano a trovare accordi di gruppo senza condizionamenti esterni lo trovo improbabile. Mi pare di capire che esistono diversi percorsi con condizioni di sicurezza inesistenti o quasi. Il singolo pilota che troverà la forza di dire in maniera plateale "io qui non corro perchè non ci sono le condizioni minime di sicurezza" avrà sicuramente la stima ed ammirazione di un semplice appassionato come, e spero quella di molti altri. Il coraggio non si misura solo dalla velocità con la quale si percorre una curva.
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 17/08/2010 :  00:02:58  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
"....Con la scomparsa di Lionel vivo un momento di grande tristezza perché oltre a perdere un avversario molto forte e leale, torna alla ribalta uno spettro: abbiamo fatto un grande lavoro sulla sicurezza delle vetture, ma non abbastanza per quella dei percorsi...."

firmato
Simone Faggioli

Modificato da - pietris il 17/08/2010 00:04:48
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 17/08/2010 :  00:13:32  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
...... e noi qui in questo forum..... sono ormai anni e anni che lo scriviamo.....

Vediamo se ora che a dirlo pubblicamente è il più grande pilota in circolazione ... la questione assume una valenza differente....
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000