CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

LEGALE

7218 Messaggi

Inviato il 13/09/2007 :  21:00:04  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
...alcune personalissime considerazioni...
..inutile ricordare a chi legge che le crono si svolgono su strade aperte al traffico veicolare quotidiano..
..i percorsi vengono messi in sicurezza(???)prima della gara ed ottenuti tutti i PLACET necessari.....si comincia....
..onestamente,e Vi prego di rispondere.....pensate davvero che una pila di gomme o una barriera a doppia lama in salita possano evitare tragiche conseguenze ad un tremendo impatto??????
...ben vengano comunque a limitare i danni da uscita....ma non potremo mai avere i margini di sicurezza offerti dalle vie di fuga di un circuito......
..il problema attuale sono le prestazioni delle auto.....e le strade che da noi sono rimaste quelle percorse da Don Mimi'Scola giovane......
...ho avuto modo di vedere il camera-car di Iaquinta al Terminillo.....che ritengo il percorso ove i 3000 e non solo loro hanno sviluppato la massima velocita'...e non osavo pensare allo scoppio di un pneumatico.....a quella andatura.......
..in percorsi da velocita'media bassa il problema non si pone.....ma negli altri casi.....c'e'(come faccio io)da raccomandarsi solo a Dio....
Torna all'inizio della Pagina

ALEXX

1815 Messaggi

Inviato il 13/09/2007 :  21:29:00  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Il percorso è fondamemtale per la sicurezza, ma per rendere più sicura una cronoscalata occorrono tanti altri accorgimenti, non voglio andare fuori dall'argomento, ma per migliorare la sicurezza di una gara di "velocità in salita" , assolutamente bisogna considerare come giustamente fa riferimento Legale alle attuali prestazioni delle auto.
Torna all'inizio della Pagina

Ronnie72

1698 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  09:35:38  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ciao “pietris”,

Mi permetto di riprendere quanto da Te affermato in un post del Forum:

E' necessario avere una vettura più veloce e performante o una vettura più sicura?
I record sono figli della velocità, non c'è dubbio......
La velocità è di per sè "pericolo puro
" ...

Scrivi giustamente che “La velocità è di per sè "pericolo puro”, mi sembra quindi evidente che una riduzione delle stessa potrebbe mettere le cose a posto .... però una riduzione prestazionale delle vetture non ti basta, occorre quindi intervenire sul percorso, e quindi .... avanti con una chicane ogni 500 m non vedo altre soluzioni, ma a quel punto bisogna rinominare la specialita’ e decretate la fine delle “Gare di VELOCITA' in Salita” .

Mi chiedi xkè ritengo l’estratto del Tuo caro Regolamento soggettivo, provo a fare un es. semplice e scontato:
prendiamo l’ultima “Salita CIVM” disputata, la Pedavena-Croce d’Aune, certamente sei al corrente dell’incidente di Christian MERLI avvenuto alla velocita’ di 180-185 km/h, chiunque potrebbe dire che la velocita’ in quel tratto non fosse adeguata, e che quindi ci voleva una chicane, ma chiunque potrebbe anche affermare, dal momento che Christian ne è uscito illeso x merito del telaio testato ecc. ecc. (att.ne non lo dico io, ma potrebbe dirlo quel qualcuno) che la stessa fosse adeguata x cui il regolamento è stato applicato, ... di tecnico o di esplicitamente applicabile in quel estratto io continuo a vedeci ben poco.

Completamente diverso è il discorso delle “PROTEZIONE DELLE ZONE ACCESSIBILI AL PUBBLICO” , lì si che si può intervenire, dipende solo dalla volontà, in certi punti, qualora non ci siano protezione adeguate, il pubblico non ci deve stare punto e basta, ... e se cio’ non avviene la Gara non parte, o si sospende, a me è capitato alcune volte di assistere ad appelli del genere da parte degli speaker ... ed il pubblico si è sempre spostato, ripeto dipende solo dalla volontà di applicare il regolamento a riguardo (in questo caso immagino ben chiaro) , oltre cheda da un comune senso di responsabilità.
Vero è che, anche nella stessa gara, ci sono dei criteri di valutazione del rischio non omogenei, forse troppo rigorosi in alcuni tratti, incredibilmente permessivi in altri (con gente appoggiata ai rails ) indubbiamente anche su questo aspetto c’è molto da lavorare .

Ps: grazie a “J.B.Fender” x l’esauriente risposta riguardo la provincia di BZ, x di + mi sembra che l’ ondata “verde” di quel periodo abbia bloccato la stessa TN-Bondone dal ’82 al ’87, poi x fortuna lì le cose si sono sistemate .
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  11:13:02  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Ci avviciniamo sempre più al nocciolo del problema, .....BENE!

Partiamo dalle considerazioni lucidissime e senza remore dell'amico Legale
Citazione:
..il problema attuale sono le prestazioni delle auto.....e le strade che da noi sono rimaste quelle percorse da Don Mimi'Scola giovane......
...ho avuto modo di vedere il camera-car di Iaquinta al Terminillo.....che ritengo il percorso ove i 3000 e non solo loro hanno sviluppato la massima velocita'...e non osavo pensare allo scoppio di un pneumatico.....a quella andatura.....


Caro Legale mi vedo in completa sintonia con il tuo pensiero. Sono queste le cose di cui dobbiamo discutere. Consci del fatto che le strade non sono circuiti, dobbiamo riflettere attentamente su cosa possa essere fatto "almeno" per migliorare la situazione attuale. Sono certo che noi tutti vogliamo il bene delle salite.

Caro Ronnie72,
io non amo le chicanes, anzi. Gli slalom sono altra cosa ....
Nella stagione 2008..... si porrà il problema:
- formula libere con Cn libere e E2 libere?
- formula limitate con Cn libere e E2 libere?
- formula limitate con Cn attuali e E2 limitate?

Non ti sembra che questa escalation, con i precorsi, ben rappresentati da Legale, siano un pericolo?
Questa discussione dovrebbe rappresentare un mix di interventi sugli argomenti:
- messa in ulteriore sicurezza dei TRACCIATI;
- interventi normativi per limitare le velocità medie di percorrenza sulle AUTO;
- ????? (riguardante comunque la sicurezza gare)

Anche io sono d'accordo, piuttosto che lasciare mano libera ai motori delle vetture prototipi, alla limitazione, anche parziale, ....per esempio del regime di rotazione dei motori delle formula.

Decidere cosa fare del futuro delle salite in FUNZIONE della sicurezza e non in funzione degli interessi di questo o quello.

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

LEGALE

7218 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  12:38:38  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
...qui si tratta di trovare un gusto compromesso.....ma l'impresa e'ardua se non impossibile.....
..i percorsi rimarranno gli stessi......lascio a te pensare alla rivoluzione dei verdi se si pensera'di abbattere un albero per rendere meno pericolosa una curva....
Torna all'inizio della Pagina

LEGALE

7218 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  12:41:20  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
e sulla limitazione dei regimi di rotazione dei motori non mi trovi d'accordo......
....sara'come flangiare i BMW.......
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  12:55:19  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
.... in effetti non è cosa semplice.

Tracciati

Almeno sul posizionamento del pubblico e dei commissari, qualcosa dovrebbe essere fatto! Qualche rail in più non guasterebbe, e poi per favore nei centri abitati, mi spiace ma sarò impopolare, escludere a priori la presenza di pubblico se non in posizioni di massima sicurezza.
Ho visto una foto di Faggioli sfrecciare in un centro abitato con una signora di una certa età, seduta comodamente in una panchina a non più di due metri dalla vettura. Ecco queste immagini evitiamole!

Auto

Flangiare....., limitare i giri...., zavorrare....., rivedere le appendici aereodinamiche......., altezza da terra ......., ...... insomma ridurre le medie di percorrenza. Non sò quale più fattibile, con il minor impatto economico sui piloti e con il massimo risultato per la sicurezza loro e del pubblico.

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

LEGALE

7218 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  12:57:38  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
..pubblico sulla strada.......tipo Targa Florio.......
Torna all'inizio della Pagina

dipsacus

3857 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  14:44:56  Guarda il profilo di  Visita il Sito di dipsacus  Rispondi Citando
State dicendo tutti quanti cose molto interessanti, interessantissime.
Dire che mi trovo d'accordo con tutti voi sembra strano ma in effetti non lo e' perche' ognuno parte da dei personali presupposti che sono tutti giusti e che si possono riassumere in una sola parola: sicurezza.
Penso che dovremmo discutere tranquillamente innanzitutto del concetto di fondo al quale vogliamo far appartenere le salite che come sapete sono gare fatte su strade di tutti i giorni e cosi' dovra' sempre essere.
Personalmente sono ottimista (e' una mia caratteristica) perche' vedo che, in un modo o nell'altro, tutti, federazione ed organizzatori, fanno sempre di piu' per la sicurezza, mentre fino a pochi anni fa (e per tantissimi anni aggiungo, pelomeno fino al 2000), nessuno faceva nulla e tutto rimaneva immutato per anni.
Sono ottimista anche perche' i dati dicono che c'e' stato un concreto miglioramento e lo dimostrano le minori conseguenze per i piloti sempre rispetto a prima.
Nessuno ancora lo ha detto ma faccio ad esempio notare come sia l'incidente di Merli, sia soprattutto quello di Berguerand in Svizzera (che con una formula si e' schiantato ad oltre 200 km. ora contro un albero tranciandolo di netto, per colpa di un pneumatico improvvisamente sgonfiatosi) , incidenti che non hanno avuto conseguenze per Merli e pochissime per Berguerand (una gamba rotta ma e' nulla... ho visto le foto della macchina......), dimostrano che anche le macchine sono notevolmente migliorate rispetto al passato.
Incidenti del genere dieci anni fa avrebbero provocato morti o poco meno.....
Quindi ribadisco l'ottimismo sia perche' , parlandone come facciamo noi ma come fanno in federazione, vuol dire che la cosa e' sentita, sia perche' i progressi ed il lavoro fatti negli ultimi anni su auto e percorsi hanno portato indubbi risultati.
Non va abbassata la guardia ma non credo che si possa esagerare nel richiedere o auto che vanno a dieci oppure tanti piccoli magny cours agli organizzatori.
Non si puo' essere anacronistici nell'esagerare con le richieste!
Ad esempio, tutti voi che siete appassionati come me di automobilismo, avrete sicuramente seguito una qualsiasi prova speciale di un rally...... Gente a centinaia in mezzo alla via, nessuna o pochissime segnalazioni in caso di incidenti, strade che peggio sono meglio e' per gli organizzatori, ambulanze a volte a decine di chilometri di distanza dagli incidenti, decine di auto in corsa contemporaneamente in prove speciali lunghe decine di km e potrei continuare (pensate ad una parigi dakar dove non solo si muore tutti gli anni ma a volte non trovano nemmeno il corpo..).
Ed allora credo che il mondo delle salite debba essere fiero di quello che ha fatto ma anche sereno nel proseguire a lavorare e progredire.
Provocatoriamente concludo dicendo che , se si deve smettere di fare le corse in salita bisogna allora prima proibire qualsiasi tipo di rally, di raid, di gare di moto su strada (altro capitolo quello si di una pericolosita' superiore alla media).
In ogni caso e' sempre un piacere leggere pareri cosi' interessanti e propositivi come quelli di questo topic, probabilmente il piu' interessante del forum.

Modificato da - dipsacus il 14/09/2007 14:49:54
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  17:03:22  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Caro dipsacus, anche tu hai ragione ....

Le salite sono molto più sicure di altri sport automobilistici....
Però bisogna ammettere che il crescendo degli ultimi mesi .... preoccupa, o almeno dovrebbe ......

Comunque di certo non penso ad uno stop alle gare in salita, ma neppure voglio consolarmi con chi stà "oggettivamente" molto peggio di noi.... (rally..).

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

CALIBRA16V

34259 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  19:11:34  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
I miei suggerimenti (se realizzabili o meno, vedete un po' Voi...):
-tribunette per il pubblico non solo in partenza;
-bus-navetta per limitare l' afflusso di macchine degli spettatori lungo il tracciato (spesso posizionate in modo non proprio sicuro);
-discesa dei concorrenti,a fine gara,dall' arrivo alla zona paddock,SEMPRE a percorso chiuso,qualunque sia l' orario;
-limitare le stesse macchine di "servizio",lungo il percorso,a sostare in zone non vicine alla sede stradale.
Torna all'inizio della Pagina

LEGALE

7218 Messaggi

Inviato il 14/09/2007 :  20:52:09  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
..qualcuno relizzabile.......qualcuno utopistico.....
Torna all'inizio della Pagina

dipsacus

3857 Messaggi

Inviato il 15/09/2007 :  14:31:42  Guarda il profilo di  Visita il Sito di dipsacus  Rispondi Citando
Le proposte di Calibra potrebbero sembrare non importanti ma invece lo sono!
IL discorso della navetta per esempio e' non solo realizzabile ma dovrebbe essere reso obbligatorio.
Allo SPino ci stiamo provando da un paio di anni coinvolgendo il Comune ed i suoi scuolabus che mi sembra una soluzione relativamente facile in ogni parte d'Italia.
In tal modo si limiterebbero le auto ai bordi del percorso, parcheggiate in luoghi impossibili spesso pericolosi. Ma ci sarebbero miglioramenti anche nel deflusso del traffico a fine gara.
Anche le tribunette sono auspicabili. NOi ne montiamo una in partenza (offertaci ogni anno dal Comune di Badia Tedalda). IL problema e' che per aumentarne il numero ci sarebbe bisogno di noleggiarle ed i costi sono veramente molto alti!!!
Potrebbe in futuro essere la stessa CSAI che affronta l'investimento in tribune che poi da' in uso alle gare CIVM di volta in volta...
In tal modo il costo diminuirebbe e si farebbe cosa utile e sicura.
LA discesa dei piloti a percorso chiuso invece non e' gia' ora obbliatoria?
Torna all'inizio della Pagina

moscerino

83 Messaggi

Inviato il 15/09/2007 :  15:25:18  Guarda il profilo di  Visita il Sito di moscerino  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di dipsacus

Le proposte di Calibra potrebbero sembrare non importanti ma invece lo sono!
IL discorso della navetta per esempio e' non solo realizzabile ma dovrebbe essere reso obbligatorio.
Allo SPino ci stiamo provando da un paio di anni coinvolgendo il Comune ed i suoi scuolabus che mi sembra una soluzione relativamente facile in ogni parte d'Italia.
In tal modo si limiterebbero le auto ai bordi del percorso, parcheggiate in luoghi impossibili spesso pericolosi. Ma ci sarebbero miglioramenti anche nel deflusso del traffico a fine gara.
Anche le tribunette sono auspicabili. NOi ne montiamo una in partenza (offertaci ogni anno dal Comune di Badia Tedalda). IL problema e' che per aumentarne il numero ci sarebbe bisogno di noleggiarle ed i costi sono veramente molto alti!!!
Potrebbe in futuro essere la stessa CSAI che affronta l'investimento in tribune che poi da' in uso alle gare CIVM di volta in volta...
In tal modo il costo diminuirebbe e si farebbe cosa utile e sicura.
LA discesa dei piloti a percorso chiuso invece non e' gia' ora obbliatoria?



Senti Pipsacus, compra tu le tribunette, o meglio puoi utilizzare le balle di paglia (Voi le usate grandi), sono economiche e capienti
Torna all'inizio della Pagina

GIOCU

3157 Messaggi

Inviato il 15/09/2007 :  17:05:06  Guarda il profilo di  Visita il Sito di GIOCU  Rispondi Citando
meriteresti essere usato come barra anti intrusione di un rail a doppia lama.
Si può bannare questo .... bip ... di ....bip dalle discussioni?
Fine delle trasmissioni, passo e chiudo.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000