CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

Heart Break Kid

6284 Messaggi

Inviato il 21/01/2008 :  20:42:22  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Mi devo anche contenere caro pietris, spero soltanto che non faremo la fine dell'Argentina...
Torna all'inizio della Pagina

intenda

1845 Messaggi

Inviato il 21/01/2008 :  21:15:23  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
La strada è quella giusta...
Torna all'inizio della Pagina

ArmaLetale

8303 Messaggi

Inviato il 21/01/2008 :  21:35:25  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di pietris

gatto, infatti non c'entra nulla.....
Sono preoccupato invece di questa "assenza" di ragionamenti sulla sicurezza dei percorsi in riferimento alla escalation delle potenze....
Armaletale dicesi polizia celere .....forza di pronto impiego per l'ordine pubblico, ......come si vede che sei un bravo ragazzo!
Avessi almeno lanciato almeno qualche sasso contro di loro avresti intuito dalle manganellate di cosa si parlava....

Ciao




beh nn la conoscevo..sono figlio di poliziotto...quindi bravo ragazzo
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 22/01/2008 :  09:16:31  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
ArmaLetale .... non dire niente a tuo padre.....
Citazione:
...sono figlio di poliziotto...
, altrimenti ti disereda...

Per tornare in argomento......
Amici organizzatori avete in mente qualcosa "di nuovo" dal punto di vista sicurezza passiva dei percorsi......, oppure vi state muovendo nello standard degli anni scorsi?

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  09:33:40  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Ho appena letto della Radical V8....
Due motori Hayabusa montati su un unico basamento a V...... potenza dichiarata 455 cavalli...... con un rapporto peso/potenza stratosferico..., e quindi una vettura capace di impensierire seriamente le formula ..... Si aggiunge al al super prototipo di Simone Faggioli .....
Forse a qualcuno stà sfuggendo tutto questo? E' solo l'inizio...... ben presto altri costruttori si avventureranno per queste strade.....
Le strade, quelle delle nostre gare invece, rimangono quelle. Non si possono creare nuove vie di fuga, non si possono allargare, si attraversano i centri abitati, ecc.ecc.

Forse sarò catastrofista......, ma mi auguro di non dover tornare su questi argomenti durante la stagione 2008.

Ciao

p.s.: dimenticavo..... non è il futuro di cui stò parlando....., la Radical Sr8 2800 cc è stata presentata, possibilità di essere iscritta in E2 3000

Modificato da - pietris il 24/01/2008 09:40:32
Torna all'inizio della Pagina

franco

1306 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  10:09:22  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Buongiorno a tutti,
siamo al 24 gennaio 2008,e controllando giornalmente le novità regolamentari per le salite ancora nulla......rally-pista-slalom regolarità, ma salita....nulla di nulla tranne le licenze,vedi R.
Tutti sanno ma di scritto ancora niente.....Le D/E2 correranno nel TIVM ? Tutto ancora per sentito dire.....Cambierà il regolamento 16 Bis? Tutti quelli che hanno acquistato le formule che preparazioni o sviluppi staranno facendo,dato che il regolamento attuale in Italia...teoricamente dice che la macchina deve mantenere il regolamento con cui correva nel campionato....di normative diverse ad oggi ....ancora niente. Posso pensare che gli organizzatori, dato che sul giornale locale veronese è stato dichiarato che alla Caprino-Spiazzi correranno le Formule (Formule 1 sulle strade di montagna) abbiano contatti diretti con la CSAI, che i preparatori si stiano muovendo perchè da qualcuno rassicurati....Ma ad oggi di scritto ed ufficiale nulla.....!!!!!

Franco
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  10:28:39  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Caro omonimo,
concordo sulle tue perplessità in generale.
Nello specifico voglio sperare che questi regolamenti li stiano studiando bene.

Ciao

p.s.: senza F1 in salita
Torna all'inizio della Pagina

Charlie

2428 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  10:47:17  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Caro pietris,
io non sarei proprio così "catastrofista"...

i tempi abbassati dalle Formula nel 2007 sono frutto della potenza in rettilineo,
non della maggior velocità in curva.
sono pochissimi i Piloti che sono riusciti a trarre molto profitto da queste auto, e sono tutti professionisti o quasi.
...e quest'anno non cambierà molto...

solo l'auto di S.Faggioli "dovrebbe" essere un pò a rischio,
nel senso che è un ritorno al passato con l'aggiunta del crash test (forse),
x il resto le Formula hanno dimostrato ampiamente la loro sicurezza...

scrivendo una cosa fredda... l'incidente di E.Berguerand contro una pianta
non si è concluso come,purtroppo, quello di Fabio...
ma bisogna anche essere consapevoli di questo, e non sempre drammatizzare o viceversa.

anche se ...la sfiga ,se vuole, ci mette lo zampino, come è successo negli ultimi 3 anni .

mai alzare la guardia,invece, x quel che riguarda i percorsi.
sono straconvinto, come te del resto, che ci sia molto da fare in questo senso.
in certe gare siamo ancora molto indietro..

Charlie
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  12:13:16  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Caro Charlie,
la vuoi sapere tutta....?
Scioccato da quanto è successo in passato, mi sono dato una priorità.
Cercare di parlare di sicurezza, in questo ambiente, sempre e comunque!
Tutto ciò che si fà in quest'ottica è bene accetto! Trovare un giusto equilibrio (anche regolamentare) tra vetture sempre più potenti e percorsi oggettivamente migliorabili secondo me è la sfida da vincere.
Il dubbio che mi assale però...... è che con lo sviluppo continuo di queste auto si arrivi comunque ad un limite che non dovrebbe essere superato....
Interventi sui percorsi certamente, ma questo da solo può bastare ...?
Sul discorso poi evento eccezionale....., sono d'accordo! L'imponderabile in questo sport è la normalità.

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

Anyonello

1570 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  15:34:16  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Anyonello  Rispondi Citando
Indubbiamente il discorso "Sicurezza" e molto complicato e di difficilmente poò portare ad una soluzione certa e infallibile.
Ciò nonostante, credo a mio modesto avviso, che bisogna partire con delle considerazioni il più possibile certe, sulle quali cercare di andare avanti, senza variare continuamente i parametri per situazioni che appaiono sempre più di comodo.

Ed è lampante, che se si sposta il discorso sulla più o meno sicurezza di questo o quel tipo di vettura (formule, sport o turismo), o sulle sempre più alte prestazioni, non facciamo altro che eludere il problema. L'ultimo tragico incidente è avvenuto, e non dobbiamo scordarlo, con una vettura Storica dove lo scellerato posizionamento di una "protezione" èstata causa diretta della tragedia e non la potenza del motore. Scellerate, sono anche le considerazioni più volte sentite, che la causa è da addebitarsi ad un errore del pilota.
Non è una questione di "investimenti" ma di semplice competenza e responsabilità, quest'ultima ormai passata in secondo ordine.
Infatti basta scorrere mentalmente quello che è successo nella trascorsa stagione per capire tutto quello che NON si vuole fare per la sicurezza. Trapani, Spino, e Fasano, solo per citare le gare che tutti, e non solo gli addetti ai lavori, hanno potuto vedere grazie alle dirette web, hanno dimostrato come una manifestazione automobilistica si possa svolgere in una continua fase di pericolosità, dove l'attenzione alla "promozione" , "visibilità" e "propaganda" è tutta a discapito della sicurezza.
Che senso c'è a fasciare un percorso di raill, di limitare le velocità con pile di gomma e ridicole strozzature, avere (pseudo)cellule di sopravvivenza in carbonio, se poi le vetture viaggiano nei due sensi di marcia, le situazioni di pericolo non vengono segnalate e le vetture si accatastano una sull'altra, e che chi è proposto non riesce a prendere decisioni tempestive?
Torna all'inizio della Pagina

ArmaLetale

8303 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  16:07:15  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di Charlie

Caro pietris,
io non sarei proprio così "catastrofista"...

i tempi abbassati dalle Formula nel 2007 sono frutto della potenza in rettilineo,
non della maggior velocità in curva.
sono pochissimi i Piloti che sono riusciti a trarre molto profitto da queste auto, e sono tutti professionisti o quasi.
...e quest'anno non cambierà molto...

solo l'auto di S.Faggioli "dovrebbe" essere un pò a rischio,
nel senso che è un ritorno al passato con l'aggiunta del crash test (forse),
x il resto le Formula hanno dimostrato ampiamente la loro sicurezza...

scrivendo una cosa fredda... l'incidente di E.Berguerand contro una pianta
non si è concluso come,purtroppo, quello di Fabio...
ma bisogna anche essere consapevoli di questo, e non sempre drammatizzare o viceversa.

anche se ...la sfiga ,se vuole, ci mette lo zampino, come è successo negli ultimi 3 anni .

mai alzare la guardia,invece, x quel che riguarda i percorsi.
sono straconvinto, come te del resto, che ci sia molto da fare in questo senso.
in certe gare siamo ancora molto indietro..

Charlie




il problema charlie nn sono le formula(anche se mi fanno paura) ma le machcine che osella,radical e company stanno preparando x cercare di raggiungere il livello(solo in termini di potenza,trascurando la sicurezza) delle formula...

sono daccordo con l'intervento di franco e quelli di pietris..come lui ,spero tanto di nn dover tornare a scirvere nel topic sivurezza dopo qualche tragedia....


ripeto,x me con macchine sempre + potenti con strutture di sicurezza e percorsi nn adeguati si va verso una cosa sola..la morte del nostro sport
Torna all'inizio della Pagina

virna

2204 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  17:25:56  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Anyonello,

scusa ma il tuo intervento non l'ho capito, per quanto riguarda le tue allusioni a Erice, Spino e Fasano.
Non mi permetto di intervenire su Erice e Fasano, ma stento a capire il senso del tuo discorso se riferito allo Spino.
É dal 2005 che lavoriamo seriamente sulla sicurezza e sia i pareri dei piloti (che per noi contano molto) sia le pagelle dell'osservatore CSAI confermano che il lavoro svolto è stato in continuo progresso fino ad arrivare a una condizione del percorso che sicuramente non è perfetta (abbiamo ancora una bella lista di migliorie da apportare), ma decisamente non posso ammettere che tu o altri prendano il nostro tracciato come esempio di percorso totalmente insicuro, né che tu consideri il nostro gruppo di lavoro interessato solo alla promozione dell'evento più che alle norme di sicurezza.
Questo proprio no caro Anonyello e mi delude sentire te fare ragionamenti simili.
Per questo, a nome anche del presidente della Pro-Spino Team e di tutto il gruppo ti chiedo delle spiegazioni e di essere più esplicito. Per favore, e anche per rispetto, vorremmo sapere esattamente e concretamente di cosa "accusi" lo Spino in fatto di mancata sicurezza.
Ti ringraziamo anticipatamente per la tua risposta, perchè le critiche - seee fondate e costruttive - servono, di questo siamo sempre stati convinti e sempre lo saremo.
Virna
Torna all'inizio della Pagina

CALIBRA16V

34259 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  18:46:56  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Si',in effetti il riferimento di Anyonello allo Spino mi sembra "abbastanza" fuori luogo,ma,certamente,sarà lui stesso,con la franchezza che lo contradistingue,a chiarire il senso del suo ultimo intervento...
Torna all'inizio della Pagina

Anyonello

1570 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  21:51:03  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Anyonello  Rispondi Citando
L' "abbastanza fuori luogo", non lo condivido perchè, se è vero che si vuole fare chiarezza su un argomento tanto delicato e difficile è altrettanto vero che il parlare in generale, evitando di fare nomi, non mi pare che possa portarci ad alcun risultato. Le tre gare in questione, sono state citate per il solo motivo di essere accumunate dal fatto che sono state fruibili da un pubblco più vasto (in realtà molto meno di quello che si poteva prevedere), ma comunque visibili nella parte meravigliosa che è il nostro sport, ma anche registrando quello che sono le situazioni di pericolo e che a mio parere si continuano a trascurare tra le "alte sfere"
Iltroppo parlare dell'allestimento del percorso e della struttura delle vetture, ha fatto cadere l'attenzione verso quello che reputo che sia essenziale per la sicurezza di una gara: il completo controllo di tutto il tracciato. Quello che andrebbe fatto con una schiera di commissari di percorso preparati e fra di loro coordinati da un'attenda direzione di gara.
Questo, nelle tre gare prese ad esempio per i motivi citati (ma non solo in quelle) non c'è stato, ed infatti tutti hanno potuto vedere vetture in controseno, scarse segnalazioni, tratti di percorso completamente scoperti e assenza di segnalazioni anche in situazioni di pericolosità.
Credo che sia inutile nascondersi dietro un dito o fare del campanilismo, così come inutile appellarsi alle , sempre criticate, "pagelle dell'ossevatore CSAI" quando i tempi di intervento sono lunghissimi (vedi Cinelli a pochi metri dall'arrivo), ci si trova muso a muso con un'altro concorrente (Iaquinta e Kramsky) e ci si accatasta uno sull'altro per il solo motivo di "finire al più presto".
Ma se a fare nomi si suscitano solo polemiche, allora come non detto. Continuiamo a restare nel generico e incoragiamo gli "inerventu strutturali"......
Torna all'inizio della Pagina

virna

2204 Messaggi

Inviato il 24/01/2008 :  22:44:11  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Veramente Anonyello mi sembra che sei tu quello che parla in termini generici... e quindi poco costruttivi.
Pretendi di "mischiare" aneddoti e analisi di tre gare insieme, senza scendere precisamente nel merito di nessuna e pretendendo di far passare per marcia un'organizzazione giudicando da un singolo episodio.
Il tuo invocare poi il "totale controllo di tutto il percorso" ha addirittura del paradossale... questo sì che è nascondersi dietro un dito!!! Saremmo degli illusi tutti quanti se credessimo che nel nostro sport possa esistere il controllo assoluto di un tracciato! Non avviene nemmeno in pista, figuriamoci in una salita!!!
Ciò non toglie che debba esser fatto tutto il possibile per offrire un certo standard di sicurezza e stai certo che l'episodio da te citato in riferimento allo Spino ci è servito da lezione in ottica 2008. Poi quando diventeremo anche stregoni, saremo in grado di prevedere dove potrebbe uscire una vespa fuori traiettoria e mettere degli adeguati cuscinetti (o le tanto amate rotoballe dell'amico moscerino) per evitare impatti alle bestiole
E poi scusami, ma come fai a risolvere i problemi di sicurezza di un percorso se non con "interventi strutturali" come li chiami tu, di tipo attivo o passivo?
Grazie comunque del "chiarimento".
Se non fosse per il fatto che dopo passerei per una che ha la coda di paglia (o troppo campanilista come pensi tu) sarei molto, molto tentata di dire che questo sarà l'ultimo post che scrivo in questo forum.
Probabilmente ho sbagliato anche a rispondere.
Virna
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000