CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

ghibly

4457 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  09:11:57  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Caro Pietris ,sul discorso sicurezza pubblico sono perfettamente daccordo,a Rieti c'è la forestale carabinieri che con molta rigidità applicano le regole,al Rechberg ad esempio il pubblico viene posizionato a 70/80mt dalla strada e così dovrebbe essere dappertutto su questo,sfondi una porta aperta.

Sulla potenza delle vetture e sulla competizione non siamo in sintonia,partiamo da un principio,sono gare automobilistiche su strada noi appassionati la domenica stiamo con il cronometro sempre ben in vista scrutando intertempi,passaggi,è una competizione,quindi non vedo perchè SOLO in Italia dobbiamo privarci dello spettacolo di vetture come quella di Faggioli e Merli o F3000,in Francia giusto per citare IMITICI ci sono strade che sono poco più che mulattiere(l'abbiamo sempre detto)eppure ci corrono sport motorizzate BMW 4000 V8 CN,in Europa si corre senza difficoltà con tutti i tipi di formula e sport ,perchè solo in Italia dobbiamo tirare fuori "tanta scienza" eppure abbiamo il costruttore che domina nelle salite e che ci invidia tutta Europa,questa è la spiegazione che gradirei avere,tutto qua
Torna all'inizio della Pagina

CALIBRA16V

34259 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  10:58:53  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Per carità, i precedenti interventi sono tutti rispettabili e poi + o - condivisibili, ma, almeno per quanto mi riguarda, vorrei chiarire due cose :
-nessuno contesta Osella (e sarebbe lo stesso per Norma, Wolf, ecc.)perchè riesce a proporre nel corso degli anni mezzi sempre + performanti (che diventano successi commerciali)...ci mancherebbe altro ! Quello che vorrei mettere in evidenza è che, pure 10 anni fà, con le "piccole" CN 2, il pubblico si divertiva lo stesso, le gare erano magari + incerte, ma la scala dei valori dei piloti era la stessa : Faggioli, Zardo, Irlando, Merli, De Biasi, Regosa, Magliona, ecc....la medesima odierna, tolti gli "evaporati", con E2M ed E2B + costose e + complicate da mettere a punto per la maggior parte dei possibili "utenti".
-relativamente a potenze, tipologia di vetture, ecc., sempre mia personalissima opinione e dato che ho la fortuna di raggiungere facilmente circuiti come Mugello, Imola, Misano, Adria e Monza, se ho voglia di apprezzare la velocita' pura o la staccata al limite di una F. 1, di un DTM, di un GT Open, di un monomarca come il Carrera Cup od il Lamborghini Gallardo, sinceramente me ne vado sempre + spesso in pista : c' è una logistica molto comoda, orari ben definiti, servizi impeccabili, parcheggi idem, tutte cose che francamente, nelle gare in salita, un NON super appassionato come il sottoscritto, fatica assai a trovare...
All' estero, pur facendo un distinguo tra Stato e Stato, si segue chiaramente un' altra corrente di pensiero sia per cio' che riguarda la regolamentazione tecnica che per quella relativa ai tracciati ; non ho modo, tempo e voglia di seguire (leggi andare al Rechberg od a St. Ursanne) cosa succede oltre-confine, quindi non mi sento di esprimere una convinta opinione, anche se, per le modalità con cui è avvenuta e le testimonianze raccolte qui nel forum da chi era presente, continuo a ritenere la morte di Lionel Regal una tragedia evitabile.
Tutto qui.
Torna all'inizio della Pagina

I MITICI

1343 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  11:28:02  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
CONTROSENSI

probabilmente non riesco a spiegare quello che è il mio pensiero. Ci riprovo, conscio del fatto che alla fine tutti noi amiamo le corse automobilistiche. Dunque....a cavallo degli anni 70 ed 80 c'era un gruppo chiamato "gruppo 5" che vantava tra le sue "fila" vetture come la M1 di Goering e Jannaret con 500 cv al posteriore e nessun controllo elettronico!!!! VOI...prima di me...le avete amate e sognate! bene, quelle vetture salivano su tracciati senza rail, con spettatori sul tracciato, con vetture ferme sul tracciato e non segnalate da capoposti inesistenti, con vetture sul tracciato...del pubblico (ho le foto quindi credetemi). Dove voglio arrivare con questo??? oggi, a distanza di 40 anni, i tracciati hanno rail ovunque, il pubblico SA' dove deve mettersi (tranne qualche demente), i CP sono preparati e sanno se dare bandiera blu o giallo /rossa, le vetture di gara sono rimosse dal tracciato, le vetture del pubblico sono parcate dove è giusto che lo siano.........quindi per la sicurezza passiva ed attiva abbiamo fatto un balzo in avanti notevolissimo. Ma ora parliamo delle vetture! se le M1 salivano in quei contesti, oggi che abbiamo questa sicurezza e le vetture hanno controlli elettronici, gomme adatte alle potenze, piloti che provano e riprovano nei test privati il tutto........PERCHE' DOBBIAMO PRIVARCENE????????? spero e credo di aver formulato la mia domanda nel modo più educato e rispettoso possibile e per tanto gradirei sapere dove eventualmente commetto errori di valutazione, detto che se parlerete dei piloti che purtroppo sono venuti a mancare in salita, prima di pensare alle vetture piu potenti, ricordatevi del povero Russotto (mi pare di ricordare si chiamasse così ma posso sbagliarmi), venuto a mancare nella vittorio veneto cansiglio pochi anni fa e sbattuto......con una alfa romeo storica.......non con un bmw judd.......
Torna all'inizio della Pagina

Heart Break Kid

6284 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  12:20:43  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Credo si chiamasse Rossetto. Il tuo ragionamento non fa una piega.
Torna all'inizio della Pagina

ghibly

4457 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  13:14:06  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Per IMITICI,
quoto in pieno quello che tu hai scritto,ricordo che sulla bellissima grigio-nera AMS di Vittorio Bernasconi vi era apposta una scritta "il rischio è vita" questo è il pensiero della maggior parte dei piloti "salitari"...poi ci sono gli slalom senza disprezzare la specialità ma la massimo i mette la terza marcia.

La pista caro Inge(opinione strettamente personale)è monotona,seppure avessi a pochi chilometri un autodromo importante trascorrerei molte domeniche a casa,la pista avrà tutte le comodità,parcheggio logistica,ma tra una gara in pista con validità importante e una salita-sagra preferisco la seconda,la malattia è quella personalmente non posso farci nulla!
le vetture dopo la gara escono dagli autodromi distrutte e sono necessari costosi rialzi,comunque in pista bisogna fare il set-up ,così come in salita c'è molta più professionalità negli ultimi anni da parte dei Team addetti ai lavori,e poi lo sport automobilistico è risaputo è costoso non si può più improvvisare perchè la tecnologia incalza sia per le turismo che le sport.in ultima analisi prendiamo in considerazione le gare di rally,le velocità non mancano così come pure gli incidenti gravi.
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  13:34:50  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di ghibly

Caro Pietris ,sul discorso sicurezza pubblico sono perfettamente daccordo,a Rieti c'è la forestale carabinieri che con molta rigidità applicano le regole,al Rechberg ad esempio il pubblico viene posizionato a 70/80mt dalla strada e così dovrebbe essere dappertutto su questo,sfondi una porta aperta.

Sulla potenza delle vetture e sulla competizione non siamo in sintonia,partiamo da un principio,sono gare automobilistiche su strada noi appassionati la domenica stiamo con il cronometro sempre ben in vista scrutando intertempi,passaggi,è una competizione,quindi non vedo perchè SOLO in Italia dobbiamo privarci dello spettacolo di vetture come quella di Faggioli e Merli o F3000,in Francia giusto per citare IMITICI ci sono strade che sono poco più che mulattiere(l'abbiamo sempre detto)eppure ci corrono sport motorizzate BMW 4000 V8 CN,in Europa si corre senza difficoltà con tutti i tipi di formula e sport ,perchè solo in Italia dobbiamo tirare fuori "tanta scienza" eppure abbiamo il costruttore che domina nelle salite e che ci invidia tutta Europa,questa è la spiegazione che gradirei avere,tutto qua



Pino rispondo solo perchè mi hai citato , forse ti sei perso la versione pietris 2.0

La mia idea è radicalmente cambiata ...sai il vento nuovo delle salite, i risultati eclatanti ed anche il livello raggiunto ... mi fanno propendere per la soluzione.... :

"... se sta bene a loro (piloti)..."

Stesso discorso per il pubblico.....:

" .... si mettano pure in mezzo alla pista come birilli di rallentamento ...."

Non ho più tempo da perdere dietro a simili questioni...
Torna all'inizio della Pagina

I MITICI

1343 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  13:44:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Credevo anche io di aver fatto una domanda con tanto di educazione, ma è ovvio che sia piu facile non rispondere. Chiedo quindi ufficialmente al moderatore del forum e delle cilindrate di poter essere cancellato dagli iscritti poichè sinceramente non so farlo da me.
Torna all'inizio della Pagina

ArmaLetale

8303 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  13:49:33  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
pensatela come volete ma x me c'è un campanello d allarme....io al max metterei i "vecchi" cn2000 con motori N ed al max formula fino a 2000cc...stop tutto il resto non è fatto x le salite...
Torna all'inizio della Pagina

ghibly

4457 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  14:46:00  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">Messaggio di pietris

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">Messaggio di ghibly

Caro Pietris ,sul discorso sicurezza pubblico sono perfettamente daccordo,a Rieti c'è la forestale carabinieri che con molta rigidità applicano le regole,al Rechberg ad esempio il pubblico viene posizionato a 70/80mt dalla strada e così dovrebbe essere dappertutto su questo,sfondi una porta aperta.

Sulla potenza delle vetture e sulla competizione non siamo in sintonia,partiamo da un principio,sono gare automobilistiche su strada noi appassionati la domenica stiamo con il cronometro sempre ben in vista scrutando intertempi,passaggi,è una competizione,quindi non vedo perchè SOLO in Italia dobbiamo privarci dello spettacolo di vetture come quella di Faggioli e Merli o F3000,in Francia giusto per citare IMITICI ci sono strade che sono poco più che mulattiere(l'abbiamo sempre detto)eppure ci corrono sport motorizzate BMW 4000 V8 CN,in Europa si corre senza difficoltà con tutti i tipi di formula e sport ,perchè solo in Italia dobbiamo tirare fuori "tanta scienza" eppure abbiamo il costruttore che domina nelle salite e che ci invidia tutta Europa,questa è la spiegazione che gradirei avere,tutto qua
[/quote]

Pino rispondo solo perchè mi hai citato , forse ti sei perso la versione pietris 2.0

La mia idea è radicalmente cambiata ...sai il vento nuovo delle salite, i risultati eclatanti ed anche il livello raggiunto ... mi fanno propendere per la soluzione.... :

"... se sta bene a loro (piloti)..."

Stesso discorso per il pubblico.....:

" .... si mettano pure in mezzo alla pista come birilli di rallentamento ...."

Non ho più tempo da perdere dietro a simili questioni...
[/quote]


Mi spiace Franco,ma non è così come scrivi (punto1) spettatori-birilli ho scritto e penso l'esatto contrario.

Per le riduzioni di potenza propulsori,ci vediamo ad Ascoli e ci parliamo da vicino,vedrai che da buoni appassionati ci chiariamo come abbiamo sempre fatto,semprechè il sabato hai tempo da perdere

Modificato da - ghibly il 18/06/2013 14:47:01
Torna all'inizio della Pagina

CALIBRA16V

34259 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  15:28:56  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ma guardate che non c' è nè da offendersi ne' sentirsi snobbato : ci sono solo diverse valutazioni e sensibilità su certi "obiettivi sensibili".
C' è chi ritiene il tracciato di St. Ursanne, almeno sino al 2011, estremamente pericoloso e chi invece lo ritiene il festival delle cronoscalate con la "top speed" da 260 km/h:
c' è chi pensa che qualche tragedia occorsa a piloti e spettatori sia da ascrivere ad imperizia di organizzatori e pericolosità del percorso, per altri, al contrario, è sempre e solo triste fatalità ;
c' è chi dice che sia perlomeno singolare che telai di F.3000 e di sport degli anni '90, incidendati già in pista, siano "riciclati" nelle salite senza un minimo di registro di controllo che annoti i "traumi" subiti in precedenza, invece altri appassionati vorrebbero, nelle cronoscalate italiche, F.1, F.Indy e sport iper-motorizzate come già avviene all' estero.
Quindi non trovo nulla di scandaloso nell' una o nell' altra posizione : ogni "partito" la supporterà a prescindere, con le argomentazioni + comode e valide...a proprio parere.
Credo sia questo il nocciolo del discorso che pietris ha voluto liquidare in poche righe, ma, mi sembra di capire che non c' era alcun intento di convincere o snobbare chi, giustamente, la pensa in tutt' altro modo.

P.S. x ghibly : vedere in circuito Fabio Francia con l' Osella, i duelli "porschisti" di Postiglione e Balzan, la Ferrari 458 GT 2 della Villorba Corse non è poi cosi' noioso...
Torna all'inizio della Pagina

marco80

229 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  15:47:29  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
....infatti calibra,perchè cambiare... è il senso di quasi tutti i miei interventi su questo topic... La tecnologia avanza e chiaramente non si possono paragonare 2 auto costruite a 13 anni di differenza... Le ultime evoluzioni dei CN2 non erano tanto lontane dai costi delle odierne auto da assoluta.Quella dei CN2,inoltre,è stata l'epoca contraddistinta dalla più alta percentuale di crash... Ne ha aperto le danze un certo simone faggioli sotto i miei occhi nelle'edizione 2003 della coppa dei templi... E doveva essere un giocattolo per simone quella osella honda avendo, sempre nel 2003, corso e vinto CIVM e CEM con 2 versioni diverse di PA20SBMW da 300 e 400 CV... Mai un graffio a queste vetture ma ancora 2 bruttissimi incidenti e sempre su CN2 per simone (rieti 2005,frattura della gamba e ascoli 2006)... Coincidenze?? Non saprei... Coincidenze l'ecatombe di telai cn2 distrutti in quegli anni??:ballatori erice,camarlinghi verzegnis,urbani gubbio,le ripetute toccate di merli ecc ecc... Io ho sempre creduto di no,nessuna coincidenza e forse l'amico chico ci può spiegare il perchè dopo aver provato, quest'inverno, la versione E2B della pa21...
Qualcuno è ancora convinto di annientare il parco partenti dello status quo a favore di un'ipotetica sicurezza... Per me andiamo esattamente all'opposto...
La sicurezza è da ricercare innanzitutto nei percorsi (esatto calibra, con qualche metro di rail lionel sarebbe ancora in mezzo a noi).Le tasse di iscrizioni ormai sono arrivate a cifre proibitive e sarebbe opportuno obbligare gli organizzatori ad un fondo cassa da rimpinguare di anno in anno e da destinare alla messa in sicurezza dei percorsi.Non è possibile ancora accettare che si possa precipitare dalla strada (a proposito avete visto le impressionanti immagini delle prove di loeb sulla pikes peak??)
Le auto potrebbero andare più piano se si riuscisse a trovare una misura all'uso indiscriminato di set di gomme nuove per esempio.Ha senso spendere 2500-3000 euro di pneumatici per 4 manche da 5 km... Per me è follia. Respirerebbe la tasca e si andrebbe molto più piano (TUTTI).
Sarò anch'io a St Ursanne quest'anno (come in un futuro sarò sul lunghissimo ed innoquo rettilineo di dobsinsky) perchè ormai fatico a ritrovarmi nelle gare nazionali.Chicane e tagli di percorso hanno distrutto i percorsi più belli d'europa (i nostri)...
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  15:57:50  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di I MITICI

Credevo anche io di aver fatto una domanda con tanto di educazione, ma è ovvio che sia piu facile non rispondere. Chiedo quindi ufficialmente al moderatore del forum e delle cilindrate di poter essere cancellato dagli iscritti poichè sinceramente non so farlo da me.




Permettimi di provare almeno a spiegare... vedrai che oggi potremmo dire di aver avvicinato le nostre opinioni...

Punto 1

La mia risposta in tono scherzoso era rivolta a Pino, comune amico, e voleva solo dare un taglio alle polemiche...

Punto 2

Oggi posso dire che le mie convinzioni passate sono mie personali e basta. Non voglio influenzare nessuno, ed anzi mi sono convinto, davvero, che è come dici tu... Se ai piloti sta bene la situazione, perchè me ne devo preoccupare io? Di più, come dici tu, I Mitici, è innegabile che a livello di spettacolo siano ben più appaganti sfide all'ultimo centesimo e al limite della fisica, sono d'accordissimo. D'altronde siamo appassionati di auto da corsa... mia di tricicli?

Punto 3

Al sottoscritto non è stata rivolta alcuna domanda esplicitamente e per questo non ho risposto! Se ho mancato di educazione chiedo scusa.. ma onestamente anche rileggendo... non trovo alcuno spunto ...

Punto 4

Se la domanda era specificatamente rivolta me ed era:
"....Ma ora parliamo delle vetture! se le M1 salivano in quei contesti, oggi che abbiamo questa sicurezza e le vetture hanno controlli elettronici, gomme adatte alle potenze, piloti che provano e riprovano nei test privati il tutto........PERCHE' DOBBIAMO PRIVARCENE?????????...."
La risposta è...., visto il mio precedente ragionamento ( punto 2 ) NON dobbiamo affatto privarcene!!!

I MITICI, concludo.... cercando di spiegare, che davvero dopo anni sono arrivato alla conclusione che tutto quello che pi piloti decideranno di portare in salita a me sta benissimo La mia personale battaglia contro i mulini a vento si è conclusa da tempo! L'ho perduta , me ne sono fatto una ragione! Quindi ho mutato la mia opinione.... radicalmente!!!

Non stò scherzando ora.... quindi ecco perchè penso che OGGI il mio e il tuo pensiero, in materia, sia molto più vicino di qualche tempo fa....

Concludo.... mi spiace per l'incomprensione ma non c'era nessuna volontà di creare confusione o peggio incomprensioni.

Sperando sia riuscito a spiegarmi ti saluto.



Modificato da - pietris il 18/06/2013 16:00:54
Torna all'inizio della Pagina

I MITICI

1343 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  16:03:51  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Errata corrige per marco80. Il cem 2003 lo vinse denny zardo battendo proprio simone cosi come nel civm 2005 e 2008 (sempre a parità di auto). Per il resto tutto quello che hai scritto lo stracondivido
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  16:06:34  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di ghibly Mi spiace Franco,ma non è così come scrivi (punto1) spettatori-birilli ho scritto e penso l'esatto contrario. Per le riduzioni di potenza propulsori,ci vediamo ad Ascoli e ci parliamo da vicino,vedrai che da buoni appassionati ci chiariamo come abbiamo sempre fatto,semprechè il sabato hai tempo da perdere


Pino, vale lo stesso discorso fatto a I MITICI, non volevo mancare di rispetto, ed ironizzavo sugli spettatori perchè davvero la penso così OGGI!!!

Se decidono di mettersi in mezzo alla pista come birilli a me sta benissimo!! Sono finiti i tempi in cui spendevo fiumi di parole nel cercare di spiegare la pericolosità di certi posizionamenti... LA sicurezza del pubblico è importante, siamo tutti d'accordo, ma al sottoscritto, dopo 137 pagine scritte e 10 anni di post, non importa alcunchè di come verrà sistemata...

Mi siederò disciplinatamente, mi godrò la mia corsa, e poi me ne andrò a casa.... questo è quello che ho intenzione di fare da oggi in poi...
Torna all'inizio della Pagina

ghibly

4457 Messaggi

Inviato il 18/06/2013 :  16:43:39  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Franco si sta discutendo in modo accademico come si è sempre fatto,magari con un punto di vista diverso,ma,assolutamente non ritengo ci sia stata da parte di entrambi mancanza di rispetto


Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000