CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 03/10/2007 :  12:54:47  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Vi riporto, perchŔ lo merita in questo contesto un post, nel topic Vilarino, dell'amico Tomazzoni:
Citazione:
........Purtroppo il nostro caro Ander ha dovuto pagare dazio. Domenica scorsa in una gara spagnola Ŕ uscito di strada ed ha disintegrato la sua Formula Nippon. Per lui fratture multiple alle gambe e futuro in forse!!!!!! Non ho parole.....
Dopo Chamberod, Berguerand e Vilarino mi auguro che qualcuno inizi a riflettere........

Voglio precedervi, perchŔ tanto s˛ dove andrete a parare......
Tutti noi siamo consci che il livello di sicurezza delle nostre gare Ŕ ben superiore, per usare un eufemismo, a quello delle altre gare europee....

Per˛........
Il fatto rimane........ Il pi¨ importante pilota di Formula in Europa, forse il pi¨ dotato di talento ........
Insomma uno che non si risparmia e che Ŕ giÓ al secondo incidente serio.......
Vi ricorda per caso altri accadimenti avvenuti in Italia qualche anno fÓ riguardanti talenti di casa che finirono in tragedia?



Discutiamo di questa sicurezza, anche con il rischio di essere ripetitivi, noiosi e qualche volta pesanti......
L'importante Ŕ che se ne parli....... Che si cerchi sempre qualcosa di nuovo per aumentare lo standard attuale delle nostre gare, consci del fatto che la sicurezza al 100% in salita non si avrÓ MAI, ma che comunque si pu˛ e si deve migliorare.

Ciao

Modificato da - pietris il 03/10/2007 12:58:17
Torna all'inizio della Pagina

ProBondone

3 Messaggi

Inviato il 03/10/2007 :  13:26:05  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Principalmente va detto che le gare in salite sono fatte per le vetture turismo. Queste, infatti ne hanno fatto la storia e queste sono ancora le pi¨ seguite.
Se non si smette di inserire sempre vetture pi¨ "spettacolari", ogni sforzo per la sicurezza diventa vano.
Torna all'inizio della Pagina

fiat128coupŔ

2248 Messaggi

Inviato il 03/10/2007 :  13:48:38  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Caro Pietris, per correttezza riporto anche il mio intervento sull'intervento di GianniT sull'incidente a Vilarino.

Ander Ŕ uscito di strada nella prima prova della gara regioanle di Gorla.
A causa di una buca ha perso il controllo della vettura che ha urtato una cartello stradale per poi finire contro delle vetture parcheggiate sui bordi della strada.
Ho visto alcune immagini del percorso e posso assicurarvi che era idoneo al massimo per una prova speciale di un rallye con una carreggiata stertta e senza rail.
Se poi consideraimo che la vettura ha urtato un'auto parcheggiata abbiamo detto tutto!!
Su cosa dovremmo riflettere caro Gianni? Analizza la dinamica degli incidenti che hai citato.
Chamberod Ŕ uscito sul bagnato dopo che nella prima salita aveva staccato Lionel di 10 secondi sotto la nebbia e la pioggia battente.
Berguerand Ŕ riuscito a fare il Gripon a 236 km/h toccando un cerchio e continuando la sua gara con l'idea di abbassare il record.
Ander Ŕ uscito a Rechberg su una pozza d'acqua con delle coperture che erano probabilmente inadatte alle proibitive condizioni atmosferiche.
Domenica Ander esce di strada per una buca sul percorso e poi urta un cartello non protetto e delle vetture ferme ai lati della strada.
Secondo te quali provvedimenti vanno presi per evitare che questi incidenti possano succedere? Da parte delle vetture nessuno perchŔ fanno parte del nostro modo di pensare, di affrontare questa passione, sia su una F3000 che su una 106. Da parte dei percorsi invece molto, anzi moltissimo.
Non voglio difendere a tutti i costi le F3000. In questo senso ho sostenuto sin dallo scorso anno, anche attraverso una proposta scritta alla FIA, la necessitÓ di limitare il regime di rotazione dei motori a 9.000 g/m per renderle pi¨ guidabili.
Domenica ho corso con la PA20 e, posso garantirvi, che la differenza prestazionale con la F3000 Ŕ in accelerazione ed in frenata. Nelle curve la velocitÓ Ŕ la stessa (basta leggere le classifiche delle gare CIVM di quest'anno per rendersene conto) ma la struttura delle vetture no, e questo a tutto vantaggio della F3000.
Ancora una volta l'attenzione va rivolta, come ha indicato Pietris, sui percorsi che, mai come in questo caso, sono la vera causa di un incidente che poteva avere conseguenze ben peggiori!!
Per intanto posso solo fare gli auguri ad un giovane che, in questa stagione, ho avuto modo di apprezzare per la sua gentilezza, disponibilitÓ e per l'amicizia che mi ha sempre dimostrato. Se mai dovesse smettere con le cronoscalate ne sarei molto dispiaciuto perchŔ perderemmo un campione ed un talento che tanto avrebbe ancora dato alla nostra specialitÓ. Saprei per˛ anche capire perchŔ il prezzo che ha pagato sino ad ora per questo sport Ŕ troppo, troppo alto.

Modificato da - fiat128coupŔ il 03/10/2007 15:20:14
Torna all'inizio della Pagina

ZAKSPEED

6629 Messaggi

Inviato il 03/10/2007 :  17:06:19  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Il fatto Ŕ che si discute sempre e solo, "di parte", riflettendo dopo.....la dinamica e le situazioni di questo incidente, denotano che la messa in sicurezza dei percorsi, non Ŕ sempre ottimale (e qui in ITALIA), potremmo imparare molto agli altri.

A riguardo degli ultimi incidenti, Vorrei vedere se tali piloti guidavano una biposto (non faccio nomi).......cosa scrivevamo adesso!!!

QUINDI, NON SFRUTTIAMO LA SITUAZIONE NEGATIVA A PROPRIO usO E COSTUME.

Se magari ci pensiamo su....proprio VILARINO ANDER, con quel suo stile di guida.....sempre al 101%....ha maggiori margini di errore rispetto agli altri.

Un AUGURIO a lui, di pronta guarigione
.......anche se Ŕ triste immaginare le salite senza la sua presenza.
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 03/10/2007 :  17:37:09  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Caro Raf/Zak,
capisco il tuo sfogo ......
Anche in questo caso per˛, insisto perchŔ questo topic non diventi una guerra di religione pro o contro le Formula e a favore delle sport! Ho insistito tanto sul NON fare nomi specifici di gare, ma in molti non mi hanno ascoltato, il risultato........?
Non lo s˛........, ancora non vedo discussioni propositive sui percorsi....., tranne le dovute eccezioni.Sono d'accordo sul fatto che in Italia non esistono percorsi come quelli indicati da Fiat128 e siamo lontani anni luce da quegli standard.... per fortuna aggiungo... ma comunque ne dobbiamo parlare non credi....?

Caro Fiat128coupŔ, come avrai capito, lo spero...., il mio vuole essere un modo di discutere di sicurezza dei percorsi anche in riferimento alle medie di percorrenza ....., nulla a che vedere contro guerre di religione contro questo o quello!
Detto questo, mi trovo in sintonia con quanto hai detto, molti sforzi dovrebbero essere studiati per aumentare gli standard dei percorsi italiani, che comunque, da quanto ho letto qui sul forum, sono comunque punti di riferimento per gli organizzatori europei .
Cosa fare....? Come fare.....? Quali budget sono necessari.....? Queste sono le domande che dovremmo porci.....
Parlando poi con Cinelli, anche lui vedeva abbastanza bene una limitazione del regime di rotazione dei motori delle formula, senza stravolgere chissÓ cosa ......

Per ultimo vorrei fare gli auguri a Vilarino di una pronta guarigione!

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

LEGALE

7218 Messaggi

Inviato il 03/10/2007 :  19:37:46  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
.....per favore....
.................non cominciamo con la"DIETROLOGIA".......
Torna all'inizio della Pagina

ArmaLetale

8303 Messaggi

Inviato il 03/10/2007 :  21:46:35  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
la mia posizione sin dalla partenza era contro le formula e lo Ŕ tutto'ra..questo perche???

nn per le formula inquanto sicure ma x il fatto che le salite nn sono circuiti..ma sono strade aperte tutto l'anno e chiuse alla viabilitÓ ordinaria x 2 giorni...+ di tanto x la sicurezz ann si pu˛ fare..nn sono percorsi permanenti...

bisogna stare molto attenti con le formula..in italia siamo i primi in fatto di sicurezza ma allo stesso tempo siamo ancora indietro rispetto a certi standard

cmq pietris mi piace molto come ragioni!!!
Torna all'inizio della Pagina

LEGALE

7218 Messaggi

Inviato il 03/10/2007 :  22:55:32  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
...se le salite non sono circuiti......non vanno bene nemmeno per le sport......
....o no?????????????????????????????????
Torna all'inizio della Pagina

bell1

32 Messaggi

Inviato il 03/10/2007 :  23:34:27  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Messaggio di ArmaLetale

nn per le formula inquanto sicure ma x il fatto che le salite nn sono circuiti..ma sono strade aperte tutto l'anno e chiuse alla viabilitÓ ordinaria x 2 giorni...+ di tanto x la sicurezz ann si pu˛ fare..nn sono percorsi permanenti...
[/quote][/i]Sono perfettamente d'accordo, dobbiamo ricordarci che le strade sono nate per la normale viabilitÓ e al momento della progettazione delle stesse nessuno pensava che un giorno vi sarbbero state corse delle gare con delle auto nate per la pista!
cosa vogliamo ancora ? le vie di fuga con la sabbia al posto delle scarpate o delle roccie?
Non si pu˛ tirare troppo la corda della borsa delle amminstrazione in questi tempi di estrema magra di euro, il rischio Ŕ che prima o poi qualche amminstratore richiedera il pagamento dell'occupazione del suolo pubblico!! E' gia successo!E allora addio salite!

Modificato da - bell1 il 03/10/2007 23:37:09
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 04/10/2007 :  09:20:35  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
..... Legale ha ragione......, mia opinione s'intende!
Se passa l'affermazione che le strade non sono circuiti e di conseguenza le formula non sono sicure su queste strade......., altrettanto si deve fare con le sport..... Anzi, vi dir˛ di pi¨....... , NON facciamo finta di niente ma sapete quante sport NON a NORMA FIA circolano in salita?
Il problema non Ŕ quello! Bisogna aumentare gli standard di sicurezza dei percorsi a prescindere dalle formula e dalle sport......

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

dipsacus

3857 Messaggi

Inviato il 04/10/2007 :  09:22:31  Guarda il profilo di  Visita il Sito di dipsacus  Rispondi Citando
Concordo con il nuovo arrivato Bell1 circa il rischio di arrivare a vere e proprie chiusure da parte delle amministrazioni competenti alle strade.
Piuttosto credo che si dovrebbe far pressione appunto sui gestori delle strade non tanto per fare cose impossibili da circuito (vie di fuga in sabbia ecc. ecc.) ma cose che servano anche per la sicurezza di tutti i giorni.
Se ad esempio ci sono vecchi guard rail o vecchi muretti, questi sono potenzialmente pericolosi anche per il traffico di tutti i giorni. Se certi guard rail ad una sola lama sono oltretutto troppo alti da terra, una seconda lama sottostante, magari anche in materie innovative come ho visto in certi tratti di strada, sarebbe utile anche per il traffico di tutti i giorni, evitando gravi danni ai motociclisti che purtroppo si infilano sempre sotto i guard rail alti e ci lasciano spesso le penne....
Ecco, parliamo di cose che servano tutti i giorni ed insistiamo con gli enti per fargli capire questo e questo potra' essere fatto.
Ho visto ad esempio alcuni tratti di un passo denominato "bocca serriola" fra umbria e marche con una doppia lama di cui la seconda inferiore in materiale plastico, una cosa semplice ma che per le salite sarebbe molto utile. Ho visto in alcune strade montane della provincia di bolzano alcuni rail doppia lama con una seconda lama inferiore metallica ma costruita in modo semplice, piatta e non sagomata (una sorta di barra antiintrusione larga 25 / 30 cm) e che ha costi assolutamente risibili.
Insomma, partiamo da quello che serve per tutti i giorni.
Concordi pietris?

NB. il discorso sulle formula invece e' diverso, e' altro il topic giusto. Dico solo che per me sono meno pericolose dei prototipi, come dimostra il fatto che i piloti possono raccontare quello che gli e' successo.....Con altri mezzi non so se cio' sarebbe potuto accadere.
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 04/10/2007 :  09:31:24  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Sono d'accordo dipsacus.......

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

dipsacus

3857 Messaggi

Inviato il 04/10/2007 :  09:40:20  Guarda il profilo di  Visita il Sito di dipsacus  Rispondi Citando
POtrebbe essere la stessa CSAI a preparare un dossier tecnico da girare a tutti i gestori delle strade delle gare in salita dove si consigliano migliorie che servano per la viabilita' di tutti i giorni.
Uno studio del genere potrebbe servire anche alle amministrazioni comunali che potrebbero avere anch'esse spunti per insistere con le varie anas e provincie.
Si' perche' di solito il problema e' far capire al gestore della strada l'importanza dell'effettuazione di una gara: ritorno economico significativo per la zona, riqualificazione del territorio ( e ricordiamo che quasi tutte le gare si svolgono in zone non "centrali", per intendersi non si fanno a MIlano, Roma Napoli ecc. ma a Malegno, Caprino, Luzzi, Pieve s. Stefano ecc. ecc.).
Una strada rimessa a posto ed in sicurezza invoglia anche il turismo di tutti i giorni a transitarla, con un ritorno che non si risolve solo nei giorni di gara ma tutto l'anno.
Faccio l'esempio di Pieve Santo Stefano che,da quando ha ripreso l'effettuazione della gara, assiste ad un aumento del traffico di motociclisti impressionante . Motociclisti e turisti che poi si fermano a mangiare, a spendere a dormire in zona ecc.ecc.
Ed allora ritorno all'inizio: portebbe essere la CSAI a farsi da promotore di un'iniziativa di sensibilizzazione in tal senso. Se un amministratore medio viene informato nel modo giusto mi dite perche' non dovrebbe attivarsi visto che ne avrebbe un ritorno?
Torna all'inizio della Pagina

LEGALE

7218 Messaggi

Inviato il 04/10/2007 :  13:07:48  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
...andateVi a vedere su quale strada correva in Spagna il F3000......
Torna all'inizio della Pagina

CALIBRA16V

34272 Messaggi

Inviato il 04/10/2007 :  18:13:45  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Molto costruttivo e sensato,a mio parere,l' intervento del buon dipsacus...
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000