CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Oggi in Montagna
 Regole e Regolamenti
 SICUREZZA percorsi, ipotesi e suggerimenti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 155

marco80

229 Messaggi

Inviato il 15/09/2011 :  13:49:21  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Caro Zak,
tempo fa promisi a ghibly che non sarei più intervenuto su ste pagine.... Ma qui davvero qualcuno non sa quello che scrive (forse).
Qualche esempio (o nome che posso utilizzare) è solo per rendere bene l'idea....
Auto ingestibili in salita:forse (e meno male solo su questo forum) una gloria (per esempio) è più gestibile (o sicura) di una picchio (per esempio) semplicemente perchè la prima ha motorizzazione max 1600cc e la seconda arriva fino a 3000cc....!! ROBA DA PAZZI!!!
Ma magari arriverebbe anche a 5000 la cilindrata di un'auto (per esempio picchio) costruita..... andate a vedere un pò....!!
Ma una 1600 o 2000 è sicura anche se costruita con l'alluminio delle lattine coca cola.... ROBA DA PAZZI...!!
A, dimenticavo:il problema è solo la cilindrata..... ROBA DA PAZZI....
I veri investimenti sulla sicurezza in salita sono sui percorsi... Anno per anno si dovrebbe arrivare ad una sorta di percorso perenne in salita....Con pochi euro di rail Regal sarebbe ancora con noi...(ah dimenticavo,correva con un 3000..... ROBA DA PAZZI!!!!)
La F1 corre su percorsi cittadini:in salita, scongiurando il rischio di finire in mezzo al bosco,per esempio,credo ci si possa avvicinare se non eguagliare.... Il punto è che le auto di F1 sono un capolavoro di sicurezza innanzitutto... (e forse tanto piano non vanno)...
Ma se si va tanto piano in una trappola su 4 ruote (magari di 2000cc) da quasto forum si evince che è più sicoro......
ROBA DA PAZZI.....

chiedo scusa...chiaramente il mio intervento è in questa discussione...
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 15/09/2011 :  16:12:52  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
marco80, dici che:
Citazione:
forse (e meno male solo su questo forum) una gloria (per esempio) è più gestibile (o sicura) di una picchio (per esempio) semplicemente perchè la prima ha motorizzazione max 1600cc e la seconda arriva fino a 3000cc....!! ROBA DA PAZZI!!!

Ti capisco, ma permettimi di chiedere, innanzitutto ....solo su questo forum è da oltre dieci anni che le tragedie degli ultimi anni erano state previste? Saint Ursanne in primis....
Nell'esempio che poni c'è chiaramente un errore di fondo!!!! Qui tutti sono consapevoli di quello che dici!!!! Sono anni che scriviamo che una delle barzelletta più grosse è l'invenzione della normativa sui telai ante e post 2010 o ante e post 2004.
Chiaramente, dal punto di vista dei requisiti della sicurezza, la Picchio rappresenta un'enorme passo avanti rispetto alla Gloria e al suo aberrante rapporto peso/potenza.... SIAMO TUTTI D'ACCORDO SU QUESTO!!!!
Io aggiungo che, anche se la Picchio è molto più sicura, a 260 kmh o forse più, se a Caprino prendi a 90° un tondino di cemento.... non ti salva nemmeno San Gennaro.... e chiaro così?
Picchio, Osella, Gloria, Wolf ecc.ecc. NON sono il problema.....
Quando mamma CSAI emana un regolamento dovrebbe scrivere così:
- i telai devono essere assoggettati ai crash test FIA TUTTI E COMUNQUE, E2M-E2B-CN-E1, ed il rapporto peso potenza deve essere adeguato alla struttura di sicurezza.....

I piloti che ci mettono il culo sopra dovrebbero dire.....:
- io su una bara ambulante non ci salgo!!!!

.... e la questione che si pone si risolverebbe

Invece cosa si scrive.....:

- i telai dal 2010 devono...... mentre quelli antecedenti devono..... e giù costruttori che ancora nel 2011 auto certificano telai ante 2010

I piloti che fanno? L'importante è arrivare primo..... chi se ne frega della sicurezza.... tanto a me NON PUO' CAPITARE io SONO PIU' IN GAMBA!!!!!

Marco80 sui percorsi..... è una battaglia persa.... quando ho provato a far notare lampanti problemi di sicurezza in questo o quel percorso.... apriti cielo..... Dagli all'untore

Non si vuol comprendere che è finito il tempo di far coesistere le velocità attuali a percorsi normali o strade normali di montagna o ai centri abitati!!!
Si deve operare una scelta dolorosa e impopolare.....
Torniamo radicalmente indietro dal punta di vista regolamentare e quindi riduzioni delle potenze e delle velocità e comunque adeguiamo i percorsi (in maniera meno costosa), oppure....
Oppure, ci guardiamo in faccia e realizziamo quello che tu dici:
<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">Citazione:<hr height="1" noshade id="quote">I veri investimenti sulla sicurezza in salita sono sui percorsi... Anno per anno si dovrebbe arrivare ad una sorta di percorso perenne in salita....Con pochi euro di rail Regal sarebbe ancora con noi...[/quote]
Sai il risultato vero di quello che dice qual'è..... vero?
Iniziamo a parlare chiaramente..... percorsi semi permanenti vuol dire..... rinunciare a gran parte della Trento Bondone, di Rieti, di della Nissena, di Caprino.... ecc.ecc. insomma rinunciare alla storia delle salite..... a meno di interventi milionari su strade di proprietà di enti sempre più in bolletta.....
Nel frattempo, perchè i circuiti semi permanenti se partiamo nel 2012, ci vorranno almeno due o tre anni a realizzarli, che facciamo....? Ci giriamo dall'altra parte? E se qualcuno con una formuletta 1600 a 230 kmh si schianta contro una roccia? Se una E2B ante 2010 prende un albero? Se una E2M a 260 kmh prende un tondino di cemento?

Qui urgono reazioni immediate ad una situazione fuori controllo, e i piloti devono essere presenti nelle scelte del loro futuro!!!!!

Modificato da - pietris il 15/09/2011 16:21:23
Torna all'inizio della Pagina

ZAKSPEED

6629 Messaggi

Inviato il 15/09/2011 :  17:01:58  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
.....e pensare che oltre alle probabili cause di morte di PLASA (cedimento strutturale, non funzionamento dei freni, errata valutazione dell'impostazione di curva o malore al pilota).....si parla anche di altre fantasiose ed orrende cause (di cui proprio non voglio scrivere)......che dire "Non ci resta che piangere", (ma non come il titolo dell'omonimo film di qualche anno fà), bensì, piangere su chi non è più tra noi e piangere su come si stia rovinando tutta la disciplina delle cronoscalate, che vacilla sul serio anno dopo anno, "condizionata" solo da interessi economici
Torna all'inizio della Pagina

marco80

229 Messaggi

Inviato il 15/09/2011 :  17:36:02  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Chiaro che gli elementi di discussione sono tanti.
L'uscita di strada di Regal fu causata da un pericolo sopraggiunto sul percorso (fiume di acqua) non segnalato...
Chiaro che qui apriremmo il capitolo "preparazione commissari di percorso"....
La Raynard K01l ricordo che è un auto con cellula in carbonio e (considerazione personale) tra le più sicure che ammiriamo in gara...
Sono convintissimo che la sorte sarebbe stata la stessa anche per un "poverello" alla guida della più sicura CN1...
E qui siamo daccordo...
Risultato:percorso non in sicurezza per un duplice motivo... 1)Fiume di acqua che attraversa la strada;2)alberi a pochi metri dalla sede stradale senza protezione... La Raynard per me esce indenna da questa analisi...
Purtroppo negli anni scorsi abbiamo assistito ad incidenti mortali nei rally con super 1600 a velocità molto basse....
Inutile dire che correre in auto è un rischio e credo ogni pilota ne sia cosciente a pieno...
Non reputo un lusso aver "preventivato" la possibilità di un incidente in una gara automobilistica e per di più con tutte le circostanze sopra menzionate.
Ancora voglio ricordare il grave incidente sempre a st ursanne dello svizzero Eric berguerand... Credo che tutti hanno visto le foto di ciò che rimase della lola... Qualcuno se la sente di provare ad immaginare gli effetti sempre con una Cn1 tutta a norma, per esempio...
Allora torniamo sempre sul discorso percorsi.... Chapeau a fiat128 e tutti i firmatari del no a st ursanne senza interventi al percorso...
Ma non sicuramente al no ai 3000 o alle E2SC
Torna all'inizio della Pagina

derapata1000

350 Messaggi

Inviato il 15/09/2011 :  17:39:51  Guarda il profilo di  Visita il Sito di derapata1000  Rispondi Citando
Vogliamo iniziare a tirar giù delle proposte da questo pubblico Forum?

Bene..........io propongo e consiglio all'organo esecutivo dell'automobilismo sportivo la disputa di una competizione per ogni regione valutando il tracciato più sicuro fra quelli validi.

Si creerà una sana concorrenza per cercare la massima sicurezza ed il bene placido dell'organismo competente.

Questo a beneficio dei piloti e dello spettacolo.

E chi è al top per la sicurezza, come premio, la cronoscalata può essere bissata nell'anno corrente.

Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 15/09/2011 :  17:58:15  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Marco80, aver preventivato...... una tragedia ... di certo non è un vanto .... anzi, io personalmente non ne vado fiero affatto.... Dimostra e certifica la totale inutilità delle nostre parole..... in riferimento ai possibili interventi sui percorsi....

Proprio per questo motivo, nei miei ragionamenti c'è stata un'inversione di marcia.....
Ora mi riferisco principalmente ai PILOTI se non sono in grado loro di porre questioni alla CSAI/FIA.... non si hanno possibilità.....

Saint Ursanne insegna......

Tornando solo per un attimo alla tragedia di Regal..... Marco80, ma a 260 kmh, senza vie di fuga, con alberi, rocce e rail montati alla meno peggio.... NON esiste sicurezza.....
La tragedia di Regal dimostra si che i rail, montati bene, sono indispensabili...., ma è altrettanto evidente che è il percorso con le sue caratteristiche intrinseche a non essere gestibile in una gara in SALITA!!!!!
Sul discorso sicurezza auto formula (in senso stretto) e vetture sport... sono d'accordo! Le prime sono state costruite con altre concezioni .... e sono, a quanto mi è dato sapere, più sicure....

Hai citato prima Montecarlo....
Oltre alle barriere incredibili e alle indiscusse misure di sicurezza, alle cellule di sopravvivenza delle F1 odierne, alla preparazione dei piloti, che non dimentichiamolo sono dei PROFESSIONISTI, e non piloti della domenica, vedi alberi, rocce, tombini in cemento, spettatori appollaiati sui rail, fotografi in mezzo alla strada, commissari che non sanno che bandiera prendere con olio in pista, intorno al tracciato?

Ovvero..... le velocità raggiunte dalle Formula e dalle E2B o E1 FIA a Saint Ursanne o a Caprino o alla Nissena... sono poi tanto lontane delle velocità di Montecarlo delle F1?
I due mondi, dal punto di vista della sicurezza, ti sembrano o no, distanti anni luce, o sono io che ho le traveggole?

Voglio dire.... certo mettiamo in sicurezza i percorsi il più possibile! Sono d'accordo nel cercare di creare circuiti semi permanenti! Però.... è fondamentale, per le caratteristiche delle competizioni delle gare in salita che le velocità in qualche modo siano ridotte..... altrimenti ripeto..... nemmeno San Cristoforo, protettore degli automobilisiti, potrà metterci rimedio ....

Non ho MAI detto aboliamo le formula....

Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 15/09/2011 :  18:08:11  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Marco80... giusto per essere precisi e per dare un senso alle nostre parole.....

Gran Premio di F1 - Montecarlo
Anno 2011 media oraria 120.574 kmh
Anno 2010 media oraria 141.8 kmh
Anno 2009 media oraria 155.166 kmh
Anno 2008 media oraria 126,170 kmh
Anno 2007 media oraria 155.551 kmh


.... capito.... di cosa parlo?

Nissena oltre 170 kmh di media, Caprino 170 kmh..... ma di cosa discutiamo?
Torna all'inizio della Pagina

stenmark1972

1527 Messaggi

Inviato il 16/09/2011 :  09:25:30  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Le nostre PAROLE avrebbero necessità di essere adeguatamente supportate in seno alla federazione!!!!!!!!!!!!!!!!! Ma chi può farlo?
E poi la sicurezza come si evince dai vari post scritti da tutti noi, è argomento assai vasto complesso e riguardante svariati settori, proviamo ad elencare ciascuno 3 suggerimenti e cerchiamo qualche forumista rappresentativo per segnalarlo alla csai.....
Io dico
1) Sicurezza percorsi massima se non si riesce a farlo lì NON si corre
2) Limitazione delle velocità massime con opportuna imposizione di rapporti al cambio
3)Istruzione rigorosa dei commisari di percorso

Queste sono alcune considerazioni, a voi altre!
Torna all'inizio della Pagina

Giaur

3711 Messaggi

Inviato il 16/09/2011 :  09:47:53  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
E’ vero dioclezano.... sappiamo bene che ciò che si scrive qui non viene preso in considerazione nelle alte sfere... però il giorno che adottassero misure serie, eventualmente discusse e ritenute tali anche qui, potremmo essere almeno soddisfatti che nelle alte sfere siano arrivati alle nostre stesse conclusioni.
pietris scherzavo pure io... perché penso che la sicurezza dovrebbe essere l'interesse primario anche di chi nella CSAI non avesse un ruolo o un incarico specifica per occuparsene.

Modificato da - Giaur il 16/09/2011 09:48:53
Torna all'inizio della Pagina

pietris

10718 Messaggi

Inviato il 16/09/2011 :  09:56:08  Guarda il profilo di  Visita il Sito di pietris  Rispondi Citando
Citazione:
Messaggio di stenmark1972

Le nostre PAROLE avrebbero necessità di essere adeguatamente supportate in seno alla federazione!!!!!!!!!!!!!!!!! Ma chi può farlo?


SUI PERCORSI? Solo voi PILOTI!!!!

Come?

Costituire una commissione di piloti che rappresentino tutti i gruppi e le classi delle gare in salita. I loro voti abbiano la stessa eguale validità tra il membro N1400 e il E2M 3000 per esempio.

Si analizzino tutti i percorsi di CIVM preventivamente e su ognuno si facciano i rilievi scritti del caso inviandoli in federazione (magari dando un termine per i lavori più importanti)! Tale rapporto preventivo DOVRA' OBBLIGATORIAMENTE essere reso pubblico utilizzando internet. Io, se Antonello è d'accordo (ma non ho dubbi), darei la disponibilità di CRONOSPRINT e del suo forum con pagine dedicate ad ogni singola gara appositamente create per dialogare dei problemi della singola manifestazione e sul come cercare di risolverli....

Se non si prendono i provvedimenti del caso nella gara segnalata NON SI CORRE ....!!! MEGLIO ancora...., avete presente i tir LUMACA? Bene, date il via a 30 secondi, e per fare 10 km io ci metto una ora e mezza.

La gara successiva non si muove nulla.....? Benissimo a tutti i piloti si ferma la macchina nel mezzo della carreggiata obbligando il carro attrezzi alla rimozione, quando per finire il gruppo N ci vorranno sei ore e mezzo forse si renderanno conto che non si scherza più.....

Citazione:
.... E poi la sicurezza come si evince dai vari post scritti da tutti noi, è argomento assai vasto complesso e riguardante svariati settori, proviamo ad elencare ciascuno 3 suggerimenti e cerchiamo qualche forumista rappresentativo per segnalarlo alla csai.....
Io dico
1) Sicurezza percorsi massima se non si riesce a farlo lì NON si corre
2) Limitazione delle velocità massime con opportuna imposizione di rapporti al cambio
3)Istruzione rigorosa dei commisari di percorso Queste sono alcune considerazioni, a voi altre!


Le quattro considerazioni che faccio io sono:

1) limitazioni delle velocità massime e delle medie orarie, anche con la realizzazioni di esse artificiali (NON barriere stile slalom);
2) abolizione dei motori oltre 2000 da subito nei gruppi E2M-E2B-CN e oltre 3000 nelle vetture E1 FIA (qui il discorso è più articolato);
3) obbligatorietà per tutti i telai in circolazione dei test FIA sui CRASH per E2M-E2B-CN-E1(??), dando un termine per le vetture in giro entro cui adeguarsi o dismetterle, e adeguando le loro strutture di sicurezza alle norme più severe previste!
4) applicazione ferrea dei regolamenti per la disposizione del pubblico lungo i percorsi


Ci sarebbero altre cose da aggiungere ma mi fermo, per ora, qui....
Torna all'inizio della Pagina

stenmark1972

1527 Messaggi

Inviato il 16/09/2011 :  12:29:21  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Certo che per la sicurezza dei percorsi il primo parere da ascoltare è quello dei piloti, ma credo che anche in questo caso come in altri esempi sotto gli occhi di tutti tipo l'attribuzione dei punteggi, sarà difficile trovare un punto comune d'intenti, pur se si sta parlando di sicurezza.
Il discorso dello "sciopero bianco" credo sia utopico, così come farsi ascoltare in seno alla federazione......generalmente loro decidono e BASTA!
Torna all'inizio della Pagina

derapata1000

350 Messaggi

Inviato il 16/09/2011 :  12:38:04  Guarda il profilo di  Visita il Sito di derapata1000  Rispondi Citando
Pietris,

sono d'accordo nel creare una commissione di piloti, con un portavoce che abbia dei poteri decisionali ed esecutivi (questa figura dovrà essere riconosciuta ufficialmente dalla CSAI ??????????????????????).

Penso che il forum sia il mezzo ideale per organizzare e portar avanti questa iniziativa.

Sulle 4 considerazioni che hai scritto, rimango dubbioso sul 2 punto in quanto limitare la cilindrata non significa limitare le potenze e le prestazioni.
Il 4 punto mi lascia perplesso, per arrivare "all'applicazione ferrea dei regolamenti..............." si dovrebbe avere l'assistenza di un uomo delle forze dell'ordine per ogni spettatore..........siamo o non siamo Italiani?



Torna all'inizio della Pagina

Marco tutto salite

6525 Messaggi

Inviato il 16/09/2011 :  12:44:57  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Nel limitare le cilindrate sono contrario anche io,per me devono rimanere cosi come sono adesso.Se limiti le auto alle 2000 di cc,se molti piloti Italiani vanno a correre all'estero come ce ne sono tanti anche adesso che fanno??? Gli altri stranieri corrono con il 3000 e noi Italiani con il 2000??? Bastano le chicane ed anche dei rallentamenti artificiali,non troppo chiusi,ma quando ci sono lunghi rettilinei dove si arriva al massimo ai 200 orari, li si rallenta e si riparte con la prima marcia.Guardrail doppia e tripla lama su tutto il percorso sia all'interno che all'esterno delle curve e basta cosi.

Modificato da - Marco tutto salite il 16/09/2011 12:45:59
Torna all'inizio della Pagina

star70

412 Messaggi

Inviato il 16/09/2011 :  14:44:54  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Sbaglio oppure un rappresentante dei piloti esiste già?
Se ritenete che non faccia il proprio dovere, ovvero gli interessi dei piloti, la prossima volta votatene un'altro!
Torna all'inizio della Pagina

derapata1000

350 Messaggi

Inviato il 16/09/2011 :  16:42:41  Guarda il profilo di  Visita il Sito di derapata1000  Rispondi Citando
Ho preso una gara a caso, intendi come rappresentanti quelli scritti in grassetto-corsivo?

DIRETTORE DI GARA Fabrizio FONDACCI 51425 PG ITA
DIRETTORE DI GARA AGG Marcello CECILIONI 22239 PG ITA
COMMISSARIO SPORTIVO Valerio INGENITO Del. Csai (Pres.) 57105 SA ITA
COMMISSARIO SPORTIVO Walter CHIARUZZI 69 SMR
COMMISSARIO SPORTIVO Leonardo DI NOI 36988 PG ITA
OSSERVATORE CSAI Silvio CILLO 70629 LE ITA
COMMISSARIO TECNICO Andrea UMILIANI Del. Csai 106496 FI ITA
COMMISSARIO TECNICO Roberto PAGLIAI 66121 PT ITA
COMMISSARIO TECNICO Giuseppe DAL MAS 31683 PN ITA
COMMISSARIO TECNICO Franco PACIOTTI - CTR 28228 PG ITA
COMMISSARIO TECNICO Francesco CERAFISCHI - CTR 236704 PG ITA
COMMISSARIO TECNICO Pietro CASCIOLI - CTR 102973 PG ITA
COMMISSARIO TECNICO Augusto TOCCHI - CTR 62861 PG ITA
VERIFICATORE TECNICO Maurizio MENGONI - VT 28226 PG ITA
VERIFICATORE TECNICO Piergiorgio BEI ANGELONI –VT 31905 PG ITA
VERIFICATORE TECNICO Giuseppe FORTI 46297 PG ITA
VERIFICATORE TECNICO Giacomo MANUALI 305961 PG ITA
SEGRETARIA C.C, S.S. Maela TERCON 30257 TS ITA
VERIFICATORE SPORTIVO Claudio MENCARELLI 50075 PG ITA
VERIFICATORE SPORTIVO Antonio RAFANELLI 62447 PT ITA
VERIFICATORE SPORTIVO Gianluca PROCACCI 214150 PG ITA
VERIFICATORE SPORTIVO Arsenio PERUZZI 206535 PT ITA
VERIFICATORE SPORTIVO Eugenio VEZZOSO 200155 PT ITA
VERIFICATORE SPORTIVO Luciano BECAGLI 52909 PT ITA
SEGRETARIA MANIFESTAZ. Valeria RAVALLI 45539 RN ITA
SEGRETARIA MANIFESTAZ. Susanna MASSINI (Assistente) 40658 PG ITA
MEDICO RESP. DI GARA Dott. Alessadro MARGARITI 61011 TR ITA
ADDETTO/I CONCORRENTI Paolo BET 22829 TS ITA
ADDETTO/I CONCORRENTI Marcello DELLA GIOVAMPAOLA 201790 PG ITA
ADDETTO ALLA SICUREZZA Fabrizio FONDACCI 51425 PG ITA
SERVIZIO MEDICO Gubbio Soccorso
RESPONSABILE:SERVIZIO Enrico MATTIACCI
RILEVAMENTO TEMPI: Perugia Timing
RESPONSABILE:SERVIZIO Ferdinando RAPETTI
SERVIZIO RADIO: A.R.I. Perugia
RESPONSABILE: Giampiero VINCENTI
SERVIZIO ANTINCENDIO RM - Molajoni Antincendio
RESPONSABILE Piero DI BARTOLO
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 155 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina CronoForum - Il Punto Di Discussione Sulle Cronoscalate - Cronosprint - © Cronosprint
Herniasurgery.it | Superdeejay.net | Snitz Forums 2000